Palermo: raduno di 500 ultrà per mettere pressione alla squadra. Divieto di sosta intorno al Barbera dalle 14.45

Palermo: raduno di 500 ultrà per mettere pressione alla squadra. Divieto di sosta intorno al Barbera dalle 14.45

Il traffico nel perimetro attorno allo stadio sarà chiuso ai veicoli alle 17. Insieme con l’ala irriducibile del tifo, sono attesi anche tanti tifosi considerati più moderati.

Commenta per primo!

Le porte chiuse al Barbera non scoraggeranno gli ultrà del Palermo.

Stando a quanto riportato da ‘La Repubblica‘, sarebbero previsti in cinquecento stasera fuori dallo stadio per presidiare la zona e fare sentire la loro voce, mentre la squadra è in campo a giocare la gara contro l’Atalanta il match valido per la 34esima giornata.

Palermo: l’undici di Ballardini anti-Atalanta, provati anche Maresca e Quaison. L’infografica

La decisione è stata presa da alcuni gruppi organizzati che proveranno a sistemarsi il più vicino possibile alla zona del prefiltraggio dal lato di piazza De Gasperi. L’intento degli ultrà è quello di tenere alta la pressione sui giocatori, sin dall’arrivo del pullman con la squadra rosanero a bordo.

Una scelta, quella dei sostenitori più caldi del Palermo, che però automaticamente provoca un aumento della tensione per chi deve curare l’ordine pubblico. Il sindaco ha vietato l’allestimento del villaggio gastronomico che di solito vede furgoni, bancarelle e tavolini nella zona antistante il prefiltraggio di piazza De Gasperi. Il divieto di sosta intorno al Barbera, nonostante il calcio d’inizio alle 20,45, scatterà già alle 14,45, mentre il traffico nel perimetro attorno allo stadio sarà chiuso ai veicoli alle 17 quando saranno montate le barriere prefiltraggio che impediranno il passaggio anche ai semplici passanti. Per ragioni di sicurezza, inoltre, è stata decisa anche la chiusura anticipata dello stadio delle Palme che anziché alle 20, oggi chiuderà alle 14.

Palermo-Atalanta: gli ultras si organizzano per la gara a porte chiuse del “Barbera”

Insieme con l’ala irriducibile del tifo – precisa il quotidiano fondato da Scalfari – sono attesi anche tanti tifosi considerati più moderati. “Vogliamo fare sentire la nostra presenza — ha spiegato Giuseppe Lo Bianco a ‘La Repubblica‘ — per dimostrare che la città non resta indifferente alle vicende della squadra che è un patrimonio di tutti noi”.

E’ possibile che venga istituita anche una zona cuscinetto per impedire eventuali assalti da parte di chi dovesse perdere la pazienza nel caso in cui le notizie dal campo non dovessero essere delle migliori. Un cordone simile a quello allestito subito dopo la conclusione della gara contro la Lazio e tenuto in piedi sino all’uscita del pullman della squadra rosanero dal parcheggio del Barbera.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy