Palermo: ginocchio ok, Franco Vazquez è pronto per il Verona. E Trajkovski…

Palermo: ginocchio ok, Franco Vazquez è pronto per il Verona. E Trajkovski…

Riflettori puntati sulle condizioni del Mudo in vista di Palermo-Verona.

1 Commento

Ancora un giorno, poi sarà Palermo-Hellas Verona, incontro valido per la 38esima e ultima giornata di Serie A.

Nella settimana che ha fatto da sfondo al match della verità, l’unico punto interrogativo per Davide Ballardini è stata la condizione fisica di Franco Vazquez. Nel corso della gara contro la Fiorentina, le telecamere – al momento della sua sostituzione – hanno inquadrato il Mudo con una borsa del ghiaccio sul ginocchio destro, ma la botta ricevuta è ormai acqua passata per l’italo-argentino. Sì, perché il numero 20 rosanero – scrive il ‘Giornale di Sicilia’ – domani sarà regolarmente in campo contro il Verona. Sarà chiamato lui a ispirare in attacco, insieme a Gilardino e Trajkovski (in vantaggio su Quaison). Per il resto, difesa e centrocampo saranno confermati.

Mercato: Zamparini chiama la Juventus per Franco Vazquez. Marotta nicchia, la situazione

Trajkovski – Il macedone, come citato sopra, sembra al momento in vantaggio su Robin Quaison per una maglia da titolare. Quella contro gli uomini di Delneri sarà l’ultima chiamata per il numero 8 rosanero, protagonista di una stagione opaca, nonostante un paio di gol di indubbio valore. “Se il pupillo di Zamparini cerca un momento in cui emergere dal gruppo domani avrà a disposizione novanta minuti in cui dimostrare di poter essere determinante in questa squadra. […] Dopo la fine del campionato si tireranno le somme e certe bocciature non sono da escludere. Il macedone è l’unico reduce della ‘colonia slava’ fatta lentamente a pezzi nel corso dell’ultimo mese, il solo a resistere a un repulisti che è sotto gli occhi di tutti – si legge -. […] Capace quasi di orientare mosse di mercato del Palermo (‘Duarte – raccontò Zamparini – è un giocatore normale. Trajkovski mi ha detto che quando ha incontrato il difensore costaricano lo ha fatto diventare matto, gli ha fatto girare la testa’), ma soprattutto di diventare l’ultimo pomo della discordia tra Beppe Iachini, ex tecnico rosanero, e il presidente Maurizio Zamparini, per la mancata convocazione per la gara con l’Inter di marzo, una delle ultime mosse dell’allenatore marchigiano, prima delle dimissioni irrevocabili. […] Aleksandar, però, non vuole mollare, né far rimpiangere a Davor Curkovic – agente di Jajalo e Djurdjevic – di averlo segnalato a Zamparini. In un certo senso Aleksandar non gioca solo per sé, ma per tutti i ragazzi dell’Est (ultimo in ordine cronologico Balogh, arrivato a gennaio) che credono di avere qualcosa da dare alla causa rosanero. Chissà che Trajkovski non riscatti tutti…”.

Mercato: Mourinho ha già una richiesta per il Manchester United, l’acquisto di Franco Vazquez

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. giano - 8 mesi fa

    Trajkovski, di fatto sta giocando da centrocampista al posto di Chochev. Per essere chiari, Ballardini sta giocando con il famoso 3-5-2 di Iachini, l’unico modulo adatto a questo Palermo.
    Sorrentino; Cionek, Gonzales, Andjelkovic; Rispoli, Hiljemark, Maresca, Trajkovski, Morganella; Vazquez, Gilardino.
    Siamo tornati alle origini, come era logico. Con buona pace di Zamparini.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy