Futuro Palermo: Tacopina preso in contropiede da Zamparini, non si esclude che…

Futuro Palermo: Tacopina preso in contropiede da Zamparini, non si esclude che…

Il patron rosanero incontra l’emissario di un gruppo statunitense, ma il summit non è frutto del lavoro di Tacopina, che intanto batte altre piste.

3 commenti

Da ieri Zamparini ripone qualche speranza in più.

Quelli a venire possono essere davvero gli ultimi mesi da presidente del Palermo per l’imprenditore friulano che nelle scorse ore ha avuto un incontro ravvicinato con l’emissario di un gruppo d’investimento statunitense: interesse concreto, parti vicine e condizioni imposte condivise da entrambe le parti. 50 milioni di euro per rilevare il pacchetto azionario del club, anche se la retrocessione in B potrebbe ridurre il costo dell’operazione.

Zamparini conferma: “Incontrato emissario statunitense, premesse ottime. In caso di Serie B…”

Un’operazione che sarebbe frutto solamente del mandato dato da Zamparini a un’agenzia londinese qualche mese fa: da Londra – metà lavorativa a più riprese del patron nell’estate del 2015 – si è lavorato per individuare un investitore serio che avesse intenzione di rilevare la società di viale del Fante. Obiettivo quasi raggiunto. Sorpreso da questi passi in avanti – secondo l’edizione odierna del ‘Giornale di Sicilia‘ – sarebbe il patron del Venezia, Joe Tacopina, che non c’entrerebbe nulla con questo incontro tra Zamparini e il gruppo nord-americano. Tacopina sarebbe stato quasi preso in contropiede da tale accelerata: ai primi di marzo era stato interpellato proprio da Zamparini e si era detto ottimista sulla possibilità di mediare con una forte proprietà americana. I due si erano lasciati con una stretta di mano, ma il presidente del Palermo aveva chiarito che lui avrebbe giocato su più tavoli, bussando anche ad altre porte.

Futuro Palermo: investitore statunitense incontra Zamparini, sbaragliata la concorrenza. Le ultime

Nelle scorse settimane Tacopina aveva sondato alcuni canali che riteneva utili alla causa rosanero, ma che necessitavano di alcuni approfondimenti. Non è escluso che – ipotizza il quotidiano regionale -, ai primi di maggio, il patron del club lagunare relazioni comunque a Zamparini a proposito di qualche nuovo aspirante acquirente del Palermo.

Leggi anche: Palermo: contro il Frosinone Gilardino non sicuro del posto, può cambiare il modulo. I dettagli

3 commenti

3 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. marcus2 - 1 anno fa

    Ma non ci crede più nessuno a questa storiella credo che dovremmo convivere ancora a lungo con il nostro “AMATO PRESIDENTE”.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. ronemax - 1 anno fa

    Ti nnna ghiiiiriiiiiiiii !!!!!!!!!!!!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Giuseppe Garofalo - 1 anno fa

    Speriamo sia la volta buona e che venga veramente gente in grado di risvegliare la passione che in questo momento sembra sopita e soprattutto faccia tornare alla gente la voglia di gridare e cantare l’amore per i nostri colori.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy