Cessione Palermo: la banca garantisce per la De Angeli, ma la Figc non è convinta. Obiettivo closing entro il 25 giugno, il punto

Cessione Palermo: la banca garantisce per la De Angeli, ma la Figc non è convinta. Obiettivo closing entro il 25 giugno, il punto

Dubbi e perplessità sulla situazione societaria in casa rosanero, Foschi si muove per trovare le risorse necessarie al pagamento del primo bimestre del 2019. La Banca certifica che l’ad è un cliente affidabile, ma la Figc è in allerta

Tutti aspettano il Palermo al varco. Dopo la decisione della famiglia Mirri che non ha esercitato il diritto di opzione per l’acquisto del club l’ora della verità si avvicina”.

Apre così l’edizione odierna de La Repubblica-Palermo, facendo un punto sulla situazione sul club di viale del Fante avvolto dal caos e dall’incertezza societaria, con le prossime scadenze sugli stipendi ormai imminenti. Entro lunedì 18 marzo dovranno arrivare i pagamenti del primo bimestre del 2019, la mancata chiusura con Mirri ed il gruppo al quale faceva capo anche il patron del Genoa Enrico Preziosi ha fatto partire la corsa contro il tempo con il presidente Rino Foschi che però sembrerebbe essere certo di avere la possibilità di far fronte al pagamento. Un cauto ottimismo del numero uno del club rosanero che lascia non pochi interrogativi, tra i dubbi della Figc e la paura della piazza. Stando a quanto riportato nell’edizione odierna del quotidiano nazionale, l’amministratore delegato Daniela De Angeli martedì scorso avrebbe presentato la dichiarazione della banca che la vedrebbe come cliente affidabile, ma dalla Federazione trapela ancora qualche dubbio inerente alla potenzialità economica della stessa De Angeli e Foschi che, nel mese scorso, si sono fatti carico della gestione del club siciliano.

Cessione Palermo, Orlando: “Necessario un soggetto credibile. Nuovo stadio? Siamo pronti a…”

Non è un mistero che né Foschi, né De Angeli abbiano la capacità finanziaria per farlo e per questo cercano un compratore- si legge su Repubblica-L’obiettivo dei dirigenti rosanero è vendere entro il 25 giugno, giorno in cui saranno rilasciate le licenze per la prossima stagione”. Una data cerchiata in rosso nel calendario per i siciliani, che da qui al termine della stagione potrebbero semplicemente preoccuparsi di racimolare i fondi necessari alla gestione del club per il pagamento dei prossimi bimestri da qui a fine campionato.

Cessione Palermo, ipotesi microcredito: il duo Foschi-De Angeli trova la soluzione. Mirri: “Il Gioco dell’Oca”

E’ su questo obiettivo che lavora Foschi, alle prese negli ultimi giorni con incontri per venire a capo della situazione e garantire le risorse necessarie per coprire i pagamenti di gennaio e febbraio. L’interrogativo, lanciato da Repubblica, però cela qualche timore: “Come mai solamente adesso il Palermo sta cercando di racimolare risorse alle quali poteva accedere già un mese fa invece di rivolgersi alla famiglia Mirri?“. Interrogativo che si sarebbe posta anche la Figc che continua a monitorare la situazione insieme alla Covisoc.

Cessione Palermo, Gravina: “Amareggiati per la vicenda”. Per gli stipendi spunta l’ipotesi Zamparini, i dettagli

LEGGI ANCHE

Gravina: “Situazione Palermo? Figc in allerta, se non dovessero esserci risvolti prenderemo provvedimenti”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy