UEFA, le decisioni: ecco le nuovi sedi ufficiali di Euro 2020. Le sanzioni dopo il crollo della Superlega…

Si è riunito oggi il Comitato esecutivo UEFA: i dettagli

Superlega

Si è riunito oggi il Comitato esecutivo UEFA.

Diversi i temi trattati, tra i quali quello relativo alle sedi designate per i prossimi Europei. Roma, Copenaghen, Bucarest, Amsterdam, Budapest, Glasgow, Baku, Londra e San Pietroburgo sono già sicure. Sono sorti alcuni problemi, invece, con gli stadi di Bilbao e Dublino, che non possono garantire la presenza degli spettatori richiesti dalla UEFA.

Secondo quanto riportato da Sky Sport, le gare saranno spostate in nuove sedi: a prendere il posto di Bilbao e Dublino saranno Siviglia e San Pietroburgo. Confermata la sede di Monaco di Baviera, mentre verrà aggiunto un ulteriore ottavo di finale a Londra. Si attende soltanto l’ufficialità.

Ma non solo; il secondo tema all’ordine del giorno ha riguardato la Superlega e gli eventuali provvedimenti da prendere nei confronti dei dodici club che hanno aderito al progetto prima che naufragasse. Di recente, il presidente Aleksander Ceferin ha parlato genericamente di “conseguenze”. Sembrano escluse sanzioni, più probabile una sorta di valutazione etica sul comportamento delle società interessate. Tuttavia, pare non sia stata presa al momento alcuna decisione. Resta forte l’irritazione da parte dei vertici UEFA ma, prima di sciogliere le riserve in merito ad eventuali sanzioni, si starebbero aspettando alcuni pareri legali. Un tema, dunque, che verrà trattato in futuro.

IL COMUNICATO – “Il Comitato Esecutivo UEFA – si legge in un comunicato emesso dalla confederazione calcistica europea – è stato aggiornato sugli ultimi sviluppi della cosiddetta Superlega, comprese le opzioni a disposizione della UEFA e i passi che sta considerando di fare in futuro”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy