Udinese, Carnevale: “Con la Juventus meritavamo di più. De Paul? Rispondo così”

Le dichiarazioni dell’ex Napoli

udinese

L’Udinese è uscita sconfitta contro la Juventus nell’ultima giornata di Serie A.

VIDEO Udinese-Juventus, i 7 minuti magici di CR7: dalla punizione al gol di testa, ecco come ha ribaltato la gara

Un insuccesso pesante, maturato negli ultimi minuti e che ha fatto infuriare non poco i vertici dei friulani, con alcune decisioni arbitrali che hanno suscitato diverse polemiche. La squadra di Luca Gotti – nonostante le ultime prestazioni alquanto negative – sta comunque disputando un campionato pressoché tranquillo, con il tecnico che si sta confermando positivamente alla guida della compagine bianconera. Sulla sconfitta contro la Juventus e sul futuro di Rodrigo De Paul – pilastro inamovibile del centrocampo dell’Udinese – è intervenuto nella giornata odierna ai microfoni di Radio Marte, Andrea Carnevale, ex giocatore del Napoli e attuale osservatore della società di patron Pozzo.

De Paul

L’ex attaccante della Roma ha mostrato la sua amarezza per la rimonta subita contro la squadra di Pirlo: “Infuriati per la partita di ieri? Sì, fino all’83’ avevamo la partita in pugno e mi aspettavo il secondo gol. Siamo un po’ amareggiati, ieri abbiamo messo sotto la Juventus. Avevamo la sensazione che la Juventus non potesse mai pareggiare la partita, la differenza la fanno i campioni, in questo caso Ronaldo. Non è stata una delle migliori Juventus ieri sera però ogni squadra ha il suo campione”.

Udinese-Juventus, Pirlo: “Inter? A Conte dico una cosa”

Rodrigo De Paul si sta confermando ad alti livelli, e molte squadre sono interessate alle prestazioni dell’argentino, Carnevale però non si sbilancia: “De Paul al Napoli? Questo non lo so, so solamente che chi lo prenderà non solo farà un affare ma prendere un giocatore di alta qualità. L’abbiamo preso dopo un campionato non buono a Valencia ma l’avevo già segnalato. Noi, come Udinese, abbiamo creduto in questo ragazzo e sapevamo che da un momento all’altro potesse esplodere. Ora è un giocatore fortissimo, ovunque lo metti sa giocare. Ha pure una grande resistenza fisica, mi ha sorpreso in quello”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy