Torino-Juventus, Cairo: “Due episodi plateali, siamo stati penalizzati. Il VAR? Non è usato bene…”

Torino-Juventus, Cairo: “Due episodi plateali, siamo stati penalizzati. Il VAR? Non è usato bene…”

Il presidente granata, Urbano Cairo, ha parlato dell’ultimo derby giocato sabato sera contro la Juventus

Prosegue, senza sosta, la cavalcata della Juventus.

Con 15 vittorie e 1 pareggio, la Vecchia Signora, infatti, comanda la classifica del campionato di Serie A: un bottino di 46 punti, ben 8 in più rispetto al Napoli di Carlo Ancelotti, attualmente fermo al secondo posto.

Nel derby, però, i bianconeri hanno vinto ma non hanno convinto. Gli uomini di Massimiliano Allegri, infatti, hanno sofferto la fisicità dei granata, perdendo molti duelli e zoppicando in mezzo al campo. A beffare il Torino è stato il rigore battuto e messo a segno da CR7, frutto del folle retropassaggio di Zaza che innesca Mandzukic, steso da Ichazo, il secondo portiere.

Sul match, andato in scena sabato sera allo stadio “Olimpico Grande Torino”, si è espresso il presidente granata, Urbano Cairo, deluso per alcuni errori arbitrali: “Due episodi plateali. Prima Matuidi ha spinto Belotti e poi Alex Sandro ha atterrato Zaza. Almeno dovevano andare a vederlo. Non siamo stati gli unici ad essere stati penalizzati nell’ultima giornata. Ma è successo anche ad altre squadre. L’anno scorso il Var era molto efficente. Eravamo abituati bene ma adesso non la stanno usando bene. Con la Juventus siamo molto sfortunati noi. Mi hanno fatto un elenco di errori proprio sfortunati sempre contro la Juventus”.

“Sudditanza psicologica verso le grandi? Penso di sì – ha aggiunto -. Questo penso avvenga ancora. La Juventus è più forte del Toro, però. Quanti punti ci mancano in classifica? Mancano sicuramente due punti a Udine. Una trattenuta contro Izzo a Bologna. Ma ne abbiamo tanti. La spinta su Iago Falque contro la Roma. Minimo 4-5 punti almeno. Zaza? Non l’ho visto. Non c’è stata occasione. Lo vedrò perché aveva fatto una partita fatta bene, poi ha commesso una sciocchezza insieme al portiere. Non ho fatto ragionamenti su di lui”.

Su Ronaldo-Ichazo: “La spallata di CR7 al nostro portiere? Gesto che non mi aspettavo. Ichazo glielo aveva quasi parato, un campione non fa queste cose”.

Chiosa finale sul mercato: “Penso sia un ottimo Torino. Il mister non mi ha chiesto giocatori in più. Mazzarri tende a preferire una panchina corta dando spazio ai giovani. La squadra mi sembra forte e stia crescendo. Non mi sembra il caso di fare interventi particolari salvo casi dell’ultimo momento”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy