serie c

Serie C, Ghirelli: “Ripresa del 23 non certa. A Palermo situazione critica”

Serie C, Ghirelli: “Ripresa del 23 non certa. A Palermo situazione critica”

Le parole del numero uno della Serie C, Francesco Ghirelli, intervenuto in merito al protocollo covid valido per il campionato di Lega Pro

Mediagol (ls) ⚽️

Parola a FrancescoGhirelli. Il presidente della Lega Pro è intervenuto in merito al prosieguo del campionato di Serie C in relazione ai molteplici focolai da covid che stanno colpendo diverse squadre all'interno dei tre gironi del torneo. Intervistato alle colonne dell'edizione odierna de La Repubblica, Ghirelli è stato molto chiaro sul protocollo in essere da seguire per evitare una diffusione ancora più ampia dei contagi tra i vari club.

Inoltre, Ghirelli ha anche parlato della situazione relativa alla ripresa delle partite fissata per il 23 gennaio, data ormai non sicura per tutto ciò che si sta verificando, con squadre come il Palermo decimate da 20 positivi. Ecco, di seguito, le parole del numero uno della Lega Pro: “Stiamo cercando di creare una bolla di 15 giorni per provare ad abbassare i contagi. Siamo a 270 calciatori positivi in Lega Pro. C’è stato anche il peggioramento nel Palermo, dove c’è una situazione critica, come mi ha detto il presidente Mirri. Ma il momento è problematico in tutti i gironi. Ripresa del 23 gennaio? Penso a quella data e non guardo oltre. Ma bisogna agire in base all’andamento della curva epidemiologica e poi decideremo. È chiaro che il calendario si intaserà ma è inevitabile”.

"Il governo deve dirci come applicare le norme. Va consentita la regolarità del campionato per garantire le stesse condizioni a tutte le società. Le Asl devono seguire la stessa linea, daBolzano a Palermo. Regolarità del torneo e salute devono andare di pari passo. Contagi? Siamo intorno ai 270: in questi due giorni ci saranno i nuovi tamponi. Noi dipendiamo da ciò che decide il governo. Adesso contiamo che la Figc, insieme al Cts, faccia il protocollo sanitario, che si dia un'interpretazione univoca sulla questione quarantena e che entro il 10 si proceda vaccinazioni". 

tutte le notizie di