Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

l'intervista

Pochesci: “Bari? Anno giusto per la B, ma Avellino e Catanzaro da non sottovalutare”

Pochesci: “Bari? Anno giusto per la B, ma Avellino e Catanzaro da non sottovalutare”

Il tecnico ex Ternana e Carpi fa il punto sul Girone C di Serie C, analizzando il momento vissuto dal Bari

Mediagol (gm) ⚽️

Dopo lo stop contro la Juve Stabia, il Bari ha ripreso la propria marcia verso la B, battendo la Vibonese con il risultato di 2-0. Al termine di un match combattuto, i galletti portano a casa una vittoria fondamentale grazie al gol di Botta al 29° e al rigore di Antenucci al 95°. A fare il punto sul momento vissuto dai biancorossi, dopo 14 giornate di campionato, è l'ex tecnico di Ternana e Carpi, Sandro Pochesci, intervenuto ai microfoni di "TuttoBari".

“Il Bari è partito molto bene, ad inizio stagione era più brillante. Quando cadi due volte di fila in trasferta, vengono meno delle certezze. Con la Vibonese non è stata una bella gara, ci poteva essere anche il gol del pari, poi annullato. Quindi il match avrebbe potuto prendere una brutta piega. Quando giochi in una piazza del genere non puoi avere paura”.

"Bari come Ternana e Reggina degli anni scorsi?A livello di rosa i galletti possono seguire le orme di Reggina e Ternana - ha ammesso Pochesci - ma non mi aspettavo gli ultimi due ko fuori casa. I campionati si vincono in trasferta, imponendo gioco e idee. In ogni caso credo che questo potrà essere l’anno giusto per il ritorno in serie B. Occhio pero’ a non sottovalutare Avellino e Catanzaro che hanno organici importanti e possono impensierire il Bari”.

Chiosa finale sulla prossima sfida contro la Fidelis Andria: “I derby sono partite a sé, non vince chi sulla carta è superiore. Il Bari deve prendere la partita con grandissima attenzione. La Fidelis ha grande entusiasmo, non ha niente da perdere a differenza della squadra di Mignani”.

 

tutte le notizie di