Monopoli, Scienza ci crede: “Noi a mille dopo la vittoria contro il Palermo, ora abbiamo un obiettivo”

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico del Monopoli

Serie C

“Purtroppo non sono ancora tutti recuperati”.

Lo ha detto Giuseppe Scienza. Il tecnico del Monopoli, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro la Paganese, in programma alle ore 15 allo Stadio Comunale “Vito Simone Veneziani”, è tornato a parlare del momento della sua squadra, reduce dalla vittoria conquistata in rimonta contro il Palermo nonostante le numerose assenze legate al focolaio Covid scoppiato all’interno dello spogliatoio pugliese.

“Abbiamo ancora fuori per il virus Starita, Riggio e Basile. Poi abbiamo Di Benedetto, che è un nostro giovane che stava facendo dei progressi importanti, che era in rampa di lancio, si è fatto male in allenamento. Abbiamo fuori Steau, Tazzer, Satalino. Sono out sette-otto giocatori ma abbiamo recuperato quasi tutto il gruppo dalla malattia. Non ci sono molti giorni di allenamento. Chi ha giocato mercoledì in questi giorni ha accusato lo sforzo. Da oggi (ieri, ndr) si sono allenati con noi Soleri, Vignati, Menegatti. Qualche ragazzo è tornato ad allenarsi dopo diversi giorni. Non stiamo fisicamente benissimo ma mentalmente sì. Siamo veramente a mille per quello che è successo contro il Palermo e siamo felici che ogni giorno arrivi qualche compagno di squadra nuovo, qualche ragazzo in più. Stiamo bene”, sono state le sue parole.

LA PARTITA – “Abbiamo il match-ball in casa per chiudere il discorso salvezza, che tanto scontato non lo era fino a qualche tempo fa. Abbiamo, rispetto ad altre squadre, anche qualche partita in meno. Però abbiamo contro Ternana e Catanzaro nelle ultime due partite e non dobbiamo avere necessità di qualche punto in quelle gare. Se arriveranno, bene. Ma non dobbiamo andare a giocare la partita della vita contro di loro. Adesso la squadra è serena, è tranquilla. È uscita dall’area di stress in cui si era infilata mesi e mesi fa”.

OBIETTIVO PLAYOFF – “Non siamo ancora matematicamente salvi ma abbiamo matematicamente la possibilità di raggiungere addirittura i playoff con un grande balzo in avanti. Però affrontiamo una partita molto delicata, molto difficile contro un avversario che a me piace molto. Mi sorprende che abbia una classifica non eccezionale perché ha dei valori molto buoni. Vincendo chiuderemmo il discorso salvezza aprendo quello playoff. C’è anche la possibilità dell’undicesimo posto grazie alla migliore quarta del girone: tutto passa dalla sfida con la Paganese. Un passo alla volta: salviamoci velocemente e in base a quello che accadrà proveremo a ottenere qualcosa di più”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy