Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

il comunicato

Malore poliziotto al ‘Ceravolo’, il Foggia: “Orgogliosi dei nostri ultras”

Malore poliziotto al ‘Ceravolo’, il Foggia: “Orgogliosi dei nostri ultras”

Il comunicato ufficiale del Foggia all'indomani del match contro il Catanzaro, dopo il malore accusato al "Ceravolo" da un poliziotto

Mediagol (gm) ⚽️

Un funzionario di Polizia della questura di Catanzaro, poco prima del fischio d'inizio della sfida Catanzaro-Foggia, ha accusato un malore mentre scortava i tifosi ospiti. Dopo i primi soccorsi ricevuti sul posto, anche con la collaborazione di alcuni tifosi pugliesi, è stato prima portato all’ospedale di Catanzaro, poi trasferito a quello di Cosenza. In segno di rispetto, le due tifoserie, sono rimaste in silenzio durante tutta la partita non intonando cori e non sventolando bandiere. Gesto celebrato - all'indomani della gara - dal direttore generale del Foggia, Vincenzo Milillo, tramite una nota ufficiale.

"Sento di esprimere, a nome mio personale e della società tutta innanzitutto la vicinanza al commissario capo e alla sua famiglia, la più profonda ammirazione per il gesto messo in atto dai nostri ultras ieri a Catanzaro. I nostri tifosi hanno mostrato una sensibilità fuori del comune, rinunciando a ciò che amano di più, incitare la propria squadra del cuore, in segno di rispetto verso l’ufficiale di polizia, a cui va tutta la nostra vicinanza, che si era accasciato davanti ai loro occhi. Questi tifosi ieri dopo aver prestato le prime cure all’ufficiale colto da malore, si sono recati allo stadio, come da programma, ma nonostante il lungo viaggio e la solita voglia di essere vicini alla propria squadra, hanno deciso di seguire la partita in religioso silenzio, seguiti nel secondo tempo dai tifosi del Catanzaro, in segno di profondo rispetto. Foggia può essere orgogliosa dei propri ultras”.

tutte le notizie di