Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

le dichiarazioni

Fidelis Andria, Ginestra: “Troppa negatività, con Foggia e Palermo per riscattarci”

Fidelis Andria, Ginestra: “Troppa negatività, con Foggia e Palermo per riscattarci”

Le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal tecnico della Fidelis Andria in vista dei prossimi due impegni ufficiali contro Foggia e Palermo

Mediagol (nc) ⚽️

"La sconfitta contro il Latina è stata un duro colpo. Abbiamo perso una partita che non dovevamo perdere, ma se è successo vuol dire che qualcosa di non positivo l’abbiamo fatto". Lo ha detto Ciro Ginestra, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro il Foggia, valevole per gli ottavi di finale della Coppa Italia Serie C. Dopo la gara contro gli uomini di Zeman, la Fidelis Andria tornerà in campo nella giornata di domenica: allo Stadio "Degli Ulivi", alle ore 14:30, la compagine pugliese affronterà il Palermo di Giacomo Filippi.

"Foggia? Ci siamo rimboccati le maniche, abbiamo la possibilità di poterci riscattare, anche se è una partita di Coppa Italia ci teniamo a far bene per alzare l’autostima. Dobbiamo fornire una prestazione seria e centrare un risultato positivo, è vero che siamo ridotti all’osso in virtù di qualche infortunato di troppo ma chi scenderà in campo dovrà fornire una prestazione d’orgoglio, personalità e determinazione. E' quello che ho chiesto assieme al mio staff, ma intorno alla squadra c’è tanta negatività. E’ vero che in campionato siamo in una posizione di classifica complicata, ma mancano tante partite e resto fiducioso perchè i ragazzi lavorano bene durante la settimana. Capisco che la gente è stanca e vorrebbe subito i risultati, ma dobbiamo essere giusti nelle valutazioni senza nascondere ovviamente quella che è la realtà", le sue parole.

"Assenze? Dopo l’ultima gara sono usciti malconci Alcibiade, Lacassia e Carullo, probabilmente anche Di Noia. Monitoreremo le varie situazioni. Questo non ci deve abbattere ma caricare per fare bene sia col Foggia, sia col Palermo. Addio Degli Esposti? Nel merito delle scelte societarie non entro, conosco bene Alessandro e la sua professionalità, queste cose bisognerebbe chiederle ad altri e non a me che faccio tutt’altro mestiere. Mi sentirò ancora con Alessandro perchè ho instaurato un bel rapporto, è una persona seria e competente. Non so come la squadra possa prendere questa decisione, sicuramente è un altro scossone importante. Ho il gruppo in pugno, i ragazzi mi hanno dato grande disponibilità. E' vero che in quattro gare abbiamo raccolto pochi punti, ma la squadra la vedo cresciuta e contro Taranto e Latina abbiamo creato diverse opportunità. Poi non dimentichiamoci della vittoria contro la Turris e del pari con l’Avellino. Sicuramente dobbiamo migliorare dal punto di vista dello spirito in campo e dell’atteggiamento, ho un rapporto schietto coi ragazzi e credo che possiamo venire a capo", ha concluso Ginestra.

tutte le notizie di