Serie A, Napoli-Juventus 1-2: gli azzurri lottano ma devono cedere ai bianconeri, Allegri sorride

I bianconeri non lasciano punti neanche al “San Paolo” e si portano a +16 in classifica a dodici partite dal termine della stagione

La Juventus espugna il “San Paolo” sconfiggendo il Napoli per 2-1 e si porta a +16 in classifica proprio sui partenopei.

I bianconeri concludono il primo in vantaggio di due reti e di un uomo, espulso Meret per fallo da ultimo uomo su Ronaldo, grazie alle reti di Pjanic su calcio di punizione e di Emre Can. Gli azzurri rientrano in campo con voglia e grinta nella speranza di poter recuperare il risultato, la rete di Callejon e l’espulsione di Pjanic illudono i partenopei che non riescono però a pervenire al pari. A meno di 10 minuti dal termine i padroni di casa avrebbero l’occasione per salvare la faccia e portare a casa un punto, ma il rigore assegnato da Rocchi viene sbagliato da Insigne che centra in pieno il palo.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy