Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

serie a

Serie A: la tv russa oscura Milan-Bologna e ‘Imagine’ prima di Juventus-Inter

TURIN, ITALY - APRIL 03: Paulo Dybala of Juventus during the Serie A match between Juventus and FC Internazionale at Allianz Stadium on April 3, 2022 in Turin, Italy. (Photo by Daniele Badolato - Juventus FC/Juventus FC via Getty Images)

Casini ha rivelato che la televisione russa ha bloccato la trasmissione della gara tra Milan e Bologna e il pre partita di Juventus-Inter

Mediagol ⚽️

E' stata aperta con un ringraziamento per le società protagoniste di iniziative intraprese per promuovere la pace, la riunione odierna della Lega Serie A. Il presidente Lorenzo Casini, nella conferenza stampa dopo l'assemblea svoltasi nella giornata di oggi, ha rivelato che la televisione russa ha bloccato la trasmissione della gara del campionato di Serie A tra Milan e Bologna e il pre-partita di Juventus-Inter dopo i messaggi contro la guerra lanciati rispettivamente a "San Siro" e all'"Allianz Stadium". Era già successo per una partita di Bundesliga.

“L’iniziativa promossa dalla Lega con la partnership della SIAE e l’aiuto di Sony music publishing, di far cantare IMAGINE dall’artista ucraina Kateryna Pavlenko e dall’artista italo-brasiliana Gaia, ha mandato un messaggio di pace in tutto il mondo. E’ in corso una riflessione sulla trasmissione televisiva in Russia delle nostre partite. Alcune leghe europee hanno scelto di non trasmettere in quei territori, altre ritengono sia importante continuare a diffondere un segno di pace e sensibilizzare la popolazione russa. La canzone IMAGINE cantata prima di Juventus-Inter ha raggiunto il suo obiettivo, ma è stata bloccata in Russia. Stiamo discutendo sulla linea da tenere nelle partite trasmesse sul territorio russo dove è stata anche oscurata Milan-Bologna”. 

“Attiveremo un gruppo di lavoro per elaborare proposte a sostegno non solo delle squadre nazionali, ma di tutto il sistema calcio” – ha proseguito il Casini – “La Serie A negli anni, lo hanno ricordato diversi Presidenti, ha sempre lavorato e proposto iniziative di riforma anche sul settore giovanile, sulle seconde squadre e sui vivai, quindi esistono già una serie di progetti pronti. Ci sono l’auspicio e l’aspettativa che queste proposte possano essere recuperate e perfezionate. E’ un tema dell’intero sistema calcio, di come i giovani vengono formati e portati fino alla prima squadra. Abbiamo subito deliberato anche di mettere a disposizione della Nazionale i giocatori per uno stage e per eventuali amichevoli nel prossimo mese di Novembre, quando si fermerà il campionato”.

 

tutte le notizie di