Serie A, Fiorentina-Inter 3-3: il VAR domina la sfida, i viola la riprendono al 100′ con Veretout

Sfida dalle mille emozioni quella del “Franchi” dove i padroni di casa la pareggiano, grazie a un calcio di rigore, nei minuti di recupero

Partita pazzesca quella giocata al “Franchi” tra Fiorentina e Inter che si chiude sul 3-3.

Una sfida dominata dall’equilibrio si è apre dopo appena diciotto secondi con la rete di Simeone (su deviazione decisiva di De Vrij) su assist dalla destra di Federico Chiesa. Il pari dell’Inter arriva al 5′ grazie al piattone destro di Matias Vecino dall’interno dell’area di rigore, il gol dell’uruguaiano è stato seguito dalla prodezza di Politano che al 40′ trova il giusto angolino. Il secondo tempo è sempre di marca interista con Perisic che al 52′ trasforma un calcio di rigore, causato da un fallo di mano di Chiesa e assegnato da Abisso dopo aver consultato il monitor del VAR. Quando tutto faceva pensare a una facile vittoria da parte della compagine nerazzurra, Pioli inserisce Muriel che cambia totalmente la gara. L’attaccante colombiano al 74′ si inventa una parabola pazzesca su calcio di punizione che non lascia scampo ad Handanovic, il 3-3 finale siglato da un calcio di rigore calciato da Veretout al 100′ dopo essere stato concesso per un tocco dubbio con il braccio di D’Ambrosio.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy