Rui Costa elogia Chiesa: “E’ davvero forte. CR7? Felice alla Juventus. Il Milan e Gattuso…”

Le dichiarazioni rilasciate dall’ex centrocampista di Fiorentina e Milan: “La Juventus ha grandi meriti, ma purtroppo le altre big in questi anni hanno avuto difficoltà”

“Mi tengo in forma con le partite delle leggende, questo weekend sarò protagonista col Milan. Il club rossonero e la Fiorentina sono sempre nel mio cuore”.

Parola di Manuel Rui Costa. L’ex centrocampista di Fiorentina e Milan, che ha vestito la maglia viola dal 1994 al 2001 e la casacca rossonera dal 2001 al 2006, è stato intervistato ai microfoni di ‘Tuttosport’: oggetto di discussione, anche il momento degli uomini di Gennaro Gattuso, reduci dalla sconfitta nel derby contro l’Inter. Ma non solo…

“La Serie A? Sempre un bel campionato, anche se a uno come me che ha giocato da voi negli anni novanta-duemila fa effetto vedere la Juventus che sta per vincere l’ottavo scudetto consecutivo. Ai miei tempi era considerata una impresa vincerne due di seguito – ha dichiarato Rui Costa -. I bianconeri hanno grandi meriti, ma purtroppo le altre big in questi anni hanno avuto difficoltà. Per fortuna il mio Milan è in grande crescita. Peccato per il derby, però Gattuso si sta dimostrando un ottimo allenatore. E con gente come Maldini e Leonardo in società il Milan tornerà in alto presto. Faccio sempre il tifo anche per la Fiorentina: Chiesa, il figlio di Enrico, è davvero forte”.

CR7 – “Ronaldo ha detto che da piccolo si era appassionato alla serie A grazie a noi? E’ vero, lui è umile e non dimentica quei tempi. Onestamente, nel momento in cui ha deciso di lasciare il Real, non mi ha stupito la scelta della Juve. Cristiano non ha paura di affrontare nessuna novità. Ha vinto tutto in Inghilterra e Spagna e adesso vuole ripetersi in Italia. E’ il migliore al mondo, nelle difficoltà è sempre decisivo. E poi vi sembra uno di 34 anni? I bianconeri in un colpo solo hanno fatto un triplice affare: hanno preso il numero uno del pianeta, un atleta straordinario e con questa operazione hanno rilanciato il club a livello mondiale. Guardate la tripletta all’Atletico. Noi portoghesi siamo di parte, è vero, però prima della partita dicevo con un mio amico: la squadra di Simeone non subisce mai gol, la Juve per passare ha solo una possibilità, che Cristiano azzecchi una serate delle sue. E’ successo proprio questo. È stratosferico. E, guardandolo dall’esterno, alla Juve sembra molto felice”, ha concluso.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy