Milan-Juventus, la previsione di Ancelotti: “Non sarà decisiva, ma farà capire una cosa”

Le dichiarazioni rilasciate dall’allenatore ex Milan e Juventus

Due giorni e sarà Milan-Juventus.

Non una sfida come le altre per Carlo Ancelotti. Il tecnico dell’Everton ha allenato sia i rossoneri, sia la compagine bianconera. Sulla panchina della Juventus ha sfiorato due scudetti tra il 1999 e il 2001. Scudetto vinto in quel di Milano, dove ha conquistati diversi titoli (tra cui due Champions League) tra il 2001 e il 2009. Intervistato ai microfoni di Radio Anch’io Lo Sport su Radio Uno, il coach originario di Reggiolo ha detto la sua in vista del big-match in programma mercoledì sera a San Siro.

Carlo Ancelotti

“Che il Milan stia facendo molto bene è evidente, è riuscita a trovare solidità ed equilibrio nonostante nell’ultimo periodo sia stato costretto a fare a meno di Ibrahimovic, il suo giocatore migliore. La partita di mercoledì non sarà decisiva in ottica scudetto, ma servirà soprattutto a capire se i bianconeri sono tornati, come sembrerebbe dalla vittoria contro l’Udinese. Nell’Inter c’è stato un intervento forte di un investitore, il Milan grazie al lavoro di reclutamento da parte di Maldini è riuscito a tornare il alto, magari non disponendo di grossi capitali”, sono state le sue parole.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy