Fiorentina, morte Davide Astori: per l’ex medico sociale viola chiesti 18 mesi di condanna per omicidio colposo

Il pm ha chiesto un anno e 4 mesi per l’ex direttore dell’Istituto di medicina sportiva dell’ospedale Careggi

fiorentina

Il 4 marzo 2018 il corpo senza vita del capitano Viola venne trovato in un albergo di Udine che ospitava la Fiorentina prima della partita di campionato. Tre anni dopo la sua scomparsa, arrivano le prime novità che potrebbero portare a una sentenza per la morte di Davide Astori.

Il pm Antonino Nastasi ha chiesto una condanna a 1 anno e 6 mesi, per omicidio colposo, nei confronti del medico Giorgio Galanti, imputato a Firenze in un processo in rito abbreviato per la morte del capitano della Fiorentina.

A Galanti, imputato in qualità di direttore sanitario del Centro di riferimento di medicina dello sport dell’Azienda ospedaliero universitaria di Careggi, viene contestato il rilascio di due diversi certificati di idoneità per Astori: a luglio 2016 e a luglio 2017. Si tratta dei documenti che sarebbero stati emessi anche se nelle prove da sforzo erano state rilevate aritmie. All’udienza, era presente anche Francesca Fioretti, l’ex compagna di Astori.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy