Fiorentina-Inter 0-2, Stellini: “Non era semplice, siamo soddisfatti. Pressione al Milan? Rispondo così”

Le dichiarazioni del vice di Antonio Conte, Cristian Stellini

Inter

Fiorentina-Inter: apoteosi nerazzurra.

Fiorentina-Inter, Pradè: “Vlahovic sta ripagando Prandelli. Viola Park e calciomercato? Vi dico la mia”

Il team guidato da Antonio Conte vince a Firenze e conquista tre punti fondamentali per la corsa al titolo del massimo campionato italiano. Nonostante le contorte vicende societarie, l’Inter ha dimostrato di essere più che mai una squadra viva ed in forma smagliante. Molto soddisfatto, Cristian Stellini, ha parlato ai microfoni di ‘SkySport‘ a margine della vittoria maturata contro la Fiorentina di Cesare Prandelli. Di seguito, le sue dichiarazioni.

Fiorentina-Inter

Fiorentina-Inter, il tackle di Marotta: “Dobbiamo garantire rispetto, gli azionisti della società..”

Non vogliamo mettere pressione al Milan, solo pensare al nostro cammino. Non era semplice, dopo aver giocato 3 giorni fa, vincere su un campo difficile come quello di Firenze. Siamo soddisfatti, abbiamo creato tante palle gol e i nostri attaccanti hanno lavorato bene in coppia, fornendo tante occasioni. Era quello che ci aspettavamo da loro. I nostri giocatori sono molto generosi e a volte perdono il controllo, oggi invece ordinati e precisi: non era semplice, faccio i complimenti alla squadra”.

“E’ normale che sia difficile vivere da fuori la partita col carisma che ha Antonio. I suoi consigli e il suo aiuto li prendiamo di buon grado, e non è per nulla difficile, anzi, è la nostra guida. Siamo molto concentrati sul campo, sul gioco e sul lavoro. Abbiamo tanta strada, partite e difficoltà davanti, oltre a due competizioni. Siamo attenti sul calcio giocato“.

Fiorentina-Inter

Usiamo i centrocampisti che abbiamo. Gagliardini deve adattarsi nel trovare continuità ma gli faccio i complimenti perché ha dato un contributo importante, dal suo ingresso la fascia sinistra è diventata molto pericolosa. Barella sta crescendo, lui come Lautaro e tanti altri ragazzi giovani. Il prossimo step è qualche gol in più“.

Siamo contenti di quanto facciamo sulla sinistra, la squadra deve lavorare insieme. A volte meglio altre peggio, ma lavoriamo su ogni opzione per creare pericoli agli avversari. Perisic si adatta con sacrificio, perché prima era protagonista dalla metà campo in su, mentre oggi anche in giù. È prezioso perché ha fisicità e copre bene la fascia, siamo convinti e soddisfatti di quello che sta facendo”.

VIDEO Serie A, Barella e Perisic stendono la Fiorentina: l’Inter è capolista per almeno due notti. Gli highlights del match

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy