Benevento, Letizia: “Salvezza il nostro scudetto. Scampia? Anche lì i ragazzi hanno diritto di sognare come ho fatto io”

Le parole del terzino del Benevento tra ambizioni presenti e future

Benevento

Parola a Gaetano Letizia.

Ruggisce come un leone in gabbia Gaetano Letizia, desideroso di tornare in campo per dare il proprio contributo in vista del rush finale di stagione. A confermarlo è lo stesso terzino del Benevento che, ai microfoni di “Ottopagine”, ha raccontato i suoi ultimi mesi in giallorosso soffermandosi inoltre sull’iniziativa portata avanti con il fratello Tony che ha permesso a Scampia di avere un campo da calcio in cui fare giocare i ragazzi del posto.

Credo sia giusto che i bambini e i ragazzi di Scampia abbiano il diritto di sognare, come ho fatto io. Dodici anni fa ero lì, su quel campetto. Avevamo solo quello per trascorrere le giornate. Sono felice che abbiano un campo tutto per loro, in un contesto dove sono abbandonati a loro stessi dalle istituzioni. Ho ricevuto tantissimi messaggi di ringraziamento. Onestamente ho fatto questo gesto con grande piacere. Avere una palla e un campo dove giocare non può fare altro che rendere felici tutti”.

Letizia ha poi fatto il punto sulle sue condizioni dopo l’infortunio: Sto bene. Penso di rientrare a pieno ritmo con la squadra tra un paio di giorni. Questa volta ci andremo molto cauti. Mancano due mesi alla fine del campionato, quindi se malauguratamente dovessi infortunarmi sancirebbe la fine della mia stagione. È una cosa che non voglio. Desidero fornire il mio contributo per conquistare la salvezza che per me è la cosa più importante in assoluto”.

Il calciatore ha poi ricordato il successo maturato in casa della Juventus: È stato bellissimo, anche perché non so quante matricole siano riuscite a fare una cosa del genere. Questa partita fa parte della storia. Già con un punto saremmo usciti dal campo con gioia, ma addirittura siamo riusciti a vincere. Era impensabile andare a Torino e conquistare l’intera posta in palio contro gente come Morata e Ronaldo. L’emozione è stata fortissima, anche perché di questa partita se ne parlerà negli anni”.

Chiosa finale sulla salvezza: Dobbiamo stare solo tranquilli e giocare al massimo partita dopo partita. Non dobbiamo caricare troppo questo rush finale, ma il giusto. Affronteremo tutte allo stesso modo, cercando di conquistare sempre punti contro chiunque per avvicinarci al nostro scudetto. Sicuramente è stato importante il girone d’andata che ci ha visto fare più punti degli altri.  Non è stato un rendimento di poco conto. Di sicuro il campionato sia del Benevento che dello Spezia è positivo, ma adesso mancano ancora dieci partite. Analizzeremo il tutto alla fine”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy