Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

le dichiarazioni

Sassuolo-Inter, Dionisi: “Consigli? Mai in dubbio. La volontà farà la differenza”

Sassuolo-Inter, Dionisi: “Consigli? Mai in dubbio. La volontà farà la differenza”

Le dichiarazioni rilasciate dal tecnico del Sassuolo, Alessio Dionisi, alla vigilia della sfida contro l'Inter di Simone Inzaghi

⚽️

Poco più di ventiquattro ore e sarà Sassuolo-Inter, gara valevole per la settima giornata del campionato di Serie A. Dopo i tre punti conquistati contro la Salernitana lo scorso 26 settembre grazie alla rete messa a segno da Domenico Berardi, i neroverdi si apprestano a tornare in campo. Bilancio in perfetto equilibrio tra le due formazioni al Mapei Stadium in Serie A: quattro vittorie per parte, con i nerazzurri che sono riusciti a centrare due successi negli ultimi due anni a Reggio Emilia. Intervenuto ai microfoni del sito ufficiale del Sassuolo alla vigilia della sfida in programma sabato 2 ottobre alle ore 20:45, il tecnico Alessio Dionisi ha rilasciato le seguenti dichiarazioni.

BILANCIO -"Una squadra ha quel che si merita e noi oggi abbiamo quello che ci meritiamo. Forse nelle prestazioni siamo stati migliori dei risultati, però sono convinto che se continueremo così poi si compensa tutto. In un campionato emergono i valori reali e la classifica poi dirà il vero. Si parla sempre dopo ogni partita, si sentenzia, ma ora è troppo presto. Ringrazio la dirigenza per le parole, le condivido perché il Sassuolo è una società importante e lo ha dimostrato negli anni. Confermarsi è difficile, le altre squadre si sono rafforzare. La società ha fatto delle scelte e giustamente alcuni giocatori hanno ambizioni - ma tutti hanno ambizioni - e possibilità di crescere; sono stati ceduti e sostituiti con ragazzi che hanno le qualità per dimostrare, però bisogna dare il tempo alla squadra di amalgamarsi, allo staff di entrare dentro. E' normale che col tempo qualcosa possa venir meno. Io sono ottimista, fiducioso e le prestazioni lo dimostrano. Non conta quello che abbiamo fatto, ma quello che faremo domani e nelle partite successive. Nel cambiamento abbiamo ringiovanito, tolto esperienza, messo giocatori che in prospettiva saranno importanti, ma oggi lo sono meno di quelli che se ne sono andati", le sue parole.

VOLONTA' - "Gol fatti e subiti? E' troppo presto per guardare i numeri. Sicuramente potevamo fare più gol perché abbiamo giocatori bravi, però la squadra deve crescere. L'equilibrio di squadra serve per cercare di essere più efficaci in fase difensiva. Sappiamo che domani non prendere gol sarà quasi impossibile, però lavoriamo per renderlo possibile. La volontà fa la differenza. La vittoria contro la Salernitana l'abbiamo ottenuta perché la volevamo veramente e deve essere un'ulteriore spinta. Poi domani non dipenderà solo da noi, davanti avremo una squadra forte, la più forte sulla carta. Non sappiamo che risultato riusciremo ad ottenere, ma se ci metteremo la volontà di dimostrare, di vincere la partita, un duello, le possibilità le avremo anche domani. Non dico che questa volontà all'inizio sia venuta meno, però la dobbiamo alimentare. Mi aspetto una partita difficile, una partita in cui avremo delle occasioni. Potremo a tratti fare la partita, perché magari l'Inter fino ad una certa porzione di campo può concedere alcune giocate. Poi sappiamo che i valori dell'Inter sono straordinari in fase di riconquista, in fase d'attacco, nella fisicità. Sarà una partita diversa dalle altre. Dobbiamo essere consapevoli che possiamo determinare anche noi il risultato finale. Ciò nonostante, sappiamo chi abbiamo davanti e abbiamo rispetto dell'avversario, sperando possa sbagliare qualcosa".

CONSIGLI E NON SOLO -"Consigli? Mai stato in dubbio, è stata un po' gestita la settimana. Stavo pensando di chiedere di giocare in 12 o in 13 (ride, ndr), ma visto che questo non è possibile giocheremo in 11. Anche se poi ci sono anche i cambi. Sicuramente giocherà una squadra che sul campo vorrà dimostrare di poter vincere. Aspettative? Crederci fino alla fine, stupire. Fino alla fine il risultato può cambiare, il calcio è diventato molto imprevedibile. Ad oggi il nostro obiettivo è quello di dimostrare di essere all'altezza del Sassuolo degli anni precedenti e di confermarci. Ma è presto per parlare di obiettivi a lungo termine", ha concluso Dionisi.

tutte le notizie di