Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

le dichiarazioni

Inter-Sassuolo, Dionisi: “Raspadori e Scamacca ok. Ecco cosa chiedo alla squadra”

Inter-Sassuolo, Dionisi: “Raspadori e Scamacca ok. Ecco cosa chiedo alla squadra”

Le dichiarazioni rilasciate in conferenza stampa dal tecnico del Sassuolo alla vigilia della sfida contro l'Inter

Mediagol ⚽️

"L'ultima sfida a San Siro? È passato, pensiamo al presente. Domani affronteremo una squadra forte, non devo dirlo io, basta guardare la classifica. I dati dicono che l'Inter se non è la più forte è una delle più forti". Lo ha detto Alessio Dionisi, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia della sfida contro l'Inter di Simone Inzaghi, in programma domenica 20 febbraio, alle ore 18:00, a San Siro. "Veniamo da due prestazioni positive e questo trend lo dobbiamo mantenere nell'atteggiamento, perché la prestazione è una conseguenza dell'atteggiamento. E per atteggiamento intendo con la palla e senza palla, su questo siamo stati altalenanti. Domani non lo dovremo essere perché difficilmente potremo ottenere un risultato positivo", le sue parole.

DA SCAMACCA A RASPADORI -"Scamacca e Raspadori? Non giochiamo per la visibilità, ma giochiamo per confermarci e per il risultato. Rientrano Gianluca e Giacomo: faranno parte della partita. Esce Ferrari perché squalificato purtroppo. Chi giocherà al suo posto? Ruan a destra può essere una soluzione. Anche Toljan e Djuricic out, e non ci saranno Obiang e Romagna. Come cambia il Sassuolo senza Ferrari? Qualcosa cambia perché forse è quello con più qualità, Ayhan è diverso ma ha qualità. Dovremo giocare senza ma sarà un accrescimento per tutta la squadra, non è un rammarico. Se la squadra ha giocato senza Berardi, può giocare senza Ferrari. Questo deve essere motivo di dimostrazione".

INTER -"Domani dovremo sfruttare le nostre qualità e dovremo limitare quelle degli avversari in campo. Dovremo essere bravi a concedere il meno possibile a una squadra che crea tanto e mette in difficoltà chiunque anche sulle palle inattive. Impossibile non avere difficoltà, ma dovremo essere bravi a reagire. Credo che l'Inter abbia personalità e consapevolezza. Le qualità dei giocatori sono indiscutibili. Lo dimostra anche la partita con il Liverpool dove credo abbia perso immeritatamente. Dovremo rispettare l'avversario e sicuramente avremo delle possibilità per metterli in difficoltà. Sono troppe le qualità dell'Inter. Dovremo andare a Milano con consapevolezza e le nostre qualità".

RIVALSA -"Se c'è un po' di rivalsa rispetto alla gara d'andata e rispetto al pari con la Roma? Sì, assolutamente. Veniamo da una partita fatta bene, pareggiata al 94'. Le situazioni di campo dobbiamo accettarle e noi dovremo rispondere anche alle situazioni dove ci vedono più in discussione. Se l'Inter fa l'Inter dal primo all'ultimo minuto è difficile per qualsiasi squadra, è stato difficile anche per il Liverpool. Il primo punto della mia filosofia è la volontà? Dipende dalla squadra che affrontiamo. E' una qualità importante in una squadra. La volontà ti fa correre all'indietro, ti fa difendere anche con una squadra inferiore, ti fa andare oltre l'ostacolo. Dipende cosa vuol fare uno degli ostacoli, se superarli o se crearseli. Noi ci siamo costruiti un muro davanti all'ostacolo e noi dobbiamo fare questo", ha concluso Dionisi.

tutte le notizie di