Schick sbotta su Instagram: “La mia intervista? Chi ha tradotto non capisce un ca***”. Ma poi cancella il post…

Le dichiarazioni riportate ieri sera hanno stizzito l’attaccante giallorosso, che stamattina ha subito replicato via Instagram…

Patrik Schick al centro di scottanti polemiche.

(Roma, dichiarazioni non molto…Schick: “Io avevo scelto la Juventus, Giampaolo voleva farmi fuori. Roma ok ma spero di andare in un club migliore. I calci alle sedie…”)

Nella tarda serata di ieri sono state riportate alcune dichiarazioni dell’attaccante della Roma rilasciate al magazine ceco Reporter, dichiarazioni che hanno fatto scatenare l’intero mondo giallorosso: “Spero di potermi trasferire tra qualche anno in un club ancora migliore – riporta la traduzione incriminata – dove sarò ovviamente pagato ancora meglio, è una motivazione che mi ha sempre aiutato molto. Dove? Non credo di poter andare molto più in alto di così. Ma forse restano un paio di club… Diciamo Real Madrid, Barcellona o Manchester United“.

LA REPLICA DEL GIOCATORE E LA TRADUZIONE LETTERALE
Le frasi riportate hanno fatto infuriare non poco lo stesso Patrik Schick, che in mattinata ha subito replicato in maniera stizzita: “Chi ha fatto fatto la traduzione? Non capisci un c… di ceco“. Questo il commento dell’attaccante giallorosso all’interno delle proprie Instagram Stories, cancellato qualche minuto più tardi. Di seguito la traduzione letterale con tutte le domande poste al ragazzo dal giornalista ceco:

Schick guadagna uno stipendio quasi cinque volte superiore rispetto ai tempi della Sampdoria, non dovrebbe più pensare ai soldi. Eppure lo fa.
“Li prendo come una motivazione e spero che in pochi anni mi sposterò ancora più in alto, dove logicamente sarò pagato ancora meglio. Queste motivazioni mi hanno sempre aiutato tanto”.

Se avrà un po’ di fortuna e la Roma brillerà, nulla è escluso. Qualsiasi altro trasferimento altrove sarà comunque meno sorprendente del viaggio fatto dalla Boemia a Roma che ha tenuto banco nell’ultimo anno e mezzo. Ma dove?
“È una bella domanda. Non è possibile arrivare tanto più in alto. Ma ci sono un altro paio di club…”.

Ovvero?
Schick sorride: “Lo sai. Diciamo Real Madrid, Barcellona o Manchester United”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy