Roma-Juventus, Fonseca: “Zaniolo deve recuperare in fretta. Veretout? La colpa è mia”

Le parole del tecnico della Roma, Paulo Fonseca, in merito alla sconfitta subita contro la Juventus

La Roma perde contro la Juventus.

In occasione del posticipo serale della diciannovesima giornata di Serie A, i giallorossi hanno ospitato la Juventus sul campo dello stadio Olimpico: i bianconeri erano alla ricerca di tre punti per superare nuovamente l’Inter e conquistare il titolo di Campione d’Inverno.

Roma-Juventus, brutto infortunio per Zaniolo: rottura del crociato per il fantasista giallorosso

Gli uomini di Maurizio Sarri hanno trionfato 2 a 1 grazie al gol di DemiralCristiano Ronaldo, che hanno vanificato la rete di Diego Perotti e portato la Juventus al primo posto in classifica. Al termine del match il tecnico della Roma, Paulo Fonseca, è intervenuto ai microfoni di Sky Sport, esprimendo la sua delusione per la sconfitta subita: “E’ più di un problema l’infortunio di Zaniolo, ma ora deve pensare a recuperare veloce. Siamo tristi per lui, ma domani è un altro giorno. Oggi è stata una partita difficile, abbiamo subito due gol con due regali in 8 minuti. Ma dopo la squadra ha fatto una buona partita. Io sono il principale responsabile quando succedono cose come questa. E’ una cosa su cui noi lavoriamo molto, l’uscita da dietro, e penso che possiamo vincere di più con situazioni così, rischiando, che perdere palloni. Io credo in un calcio coraggioso, senza giocare all’indietro. Un calcio in cui si rischia. E’ vero che Veretout ha avuto una giocata infelice, ma credo che abbia giocato bene. Il giocatore ha reagito bene. Dopo i due gol la squadra ha giocato bene. E’ normale che il minuto dopo il gol si perde un po’ di fiducia, ma oggi non è stato così. La squadra è sempre stata in fiducia, io sono orgoglioso di ciò che hanno fatto i miei ragazzi dopo le due reti della Juve. Col Torino abbiamo dominato, oggi abbiamo fatto 22 tiri in porta. Non è una questione di organizzazione, non è una questione di tattica. Non mi piace parlare di errori individuali, per i quali il responsabile sono io. Per questo mantengo fiducia“.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy