Roma, Corona-Ilary Blasi amici mai: “Rispetto solo Totti e i suoi figli, dei tifosi giallorossi me ne fotto…”

Roma, Corona-Ilary Blasi amici mai: “Rispetto solo Totti e i suoi figli, dei tifosi giallorossi me ne fotto…”

L’ex re dei paparazzi, Fabrizio Corona, prima si scusa con Francesco Totti e poi attacca di nuovo Ilary Blasi e i tifosi giallorossi

Continua la saga mediatica tra Fabrizio Corona e la famiglia Totti-Blasi.

Ad una settimana dall’accesa lite con Ilary – avvenuta in diretta televisiva su Canale 5 –, l’ex re dei paparazzi tende una mano al dirigente della Roma e attraverso un post pubblicato sul proprio account Instagram si scusa con l’ex capitano giallorosso, mostrando stima e affetto nei suoi confronti: “Sei un grande uomo. Ti ho sempre stimato e ci siamo sempre rispettati. Sei la storia del calcio italiano e sei l’unico pulito, onesto e attaccato ai valori in questo mondo di corrotti, in cui contano solo i soldi, gli status symbol e le cose effimere. Tu facevi il tuo lavoro con passione, come io facevo il mio, pur essendo moralmente criticabile, ma era pur sempre il mio lavoro e io lo amavo. Mi dispiace per ciò che è successo e mi dispiace per te e per i tuoi figli. La mia stima rimane immutata e mi lega a te un ricordo indelebile, le emozioni che ci hai fatto vivere, a me e ai detenuti della cella 116, quel giorno durante la tua ultima partita, nel tuo stadio, con la tua maglia, mentre davi il tuo addio al calcio. Onore a te capitano, continuo a stimare te e rispettare te e i tuoi figli”.

Di seguito, il post in questione.

Nessuna menzione per Ilary Blasi nel lungo post che Corona ha dedicato al Pupone e ai suoi figli. Anzi, qualche ora più tardi l’ex marito di Nina Morić ci ha tenuto a chiarire la sua posizione attraverso delle Instagram Stories: “Io non cambio mai idea, io dico sempre ciò che penso e ciò che è vero. Io me ne fotto dei tifosi della Roma, me ne fotto delle persone che pensano che io mi faccio corrompere perché mi conviene così. Io non sono questo e non sarà mai questo. Io non ho paura di nessuno, neanche della morte. Io non ce l’ho mai avuta con lui, in questa storia però hanno pagato i nostri figli. Io rispetto l’uomo, le persone che si parlano, che si siedono ad un tavolino e parlarsi, anche degli errori che hanno fatto in passato perché si cambia e gli uomini ragionano così. Poi leggete bene, io ho scritto ‘Rispetto te capitano, te e i tuoi figli’, il resto non conta”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy