Real Madrid, Kroos contro i Mondiali in Qatar: “Condizioni disumane, situazioni inaccettabili. Ho una speranza”

Il centrocampista dei “Blancos” e della Nazionale tedesca, sull’assegnazione della Mondiale

Real Madrid

Un vero e proprio attacco frontale.

Real Madrid

Toni Kroos, stella del Real Madrid e della Nazionale tedesca, a muso duro nei confronti dell’organizzazione del prossimo Mondiale in Qatar. Il centrocampista dei Blancos attacca frontalmente la decisione intrapresa dieci anni fa, sull’assegnazione dei prossimi campionati del Mondo, in un paese dove ancora vigono condizioni umane denigratorie, affermando come in quel territorio si violino i diritti delle persone. Di seguito le parole del centrocampista tedesco, nel corso del podcast “Einfach mal Luppe”.

“Devo ammettere di non essere d’accordo con l’assegnazione del Mondiale al Qatar avvenuta dieci anni fa. Questo per numerosi motivi che vanno dalle condizioni di lavoro in cui operano le persone in quel paese, al fatto che l’omosessualità è un reato perseguito, la mancanza di cibo e acqua per i migranti e tanti altri. In più ci possiamo aggiungere che le cure mediche non sono a disposizione di tutte le persone. Tutte situazione per me assolutamente inaccettabili. Parlare oggi di boicottaggio rischia di essere oramai inutile vista la prossimità della competizione e in più mi chiedo: sarebbe davvero servito? Non credo proprio. L’unica speranza è che parlarne oggi faccia in modo che in futuro chi organizza la Coppa del Mondo prenda in esame questi problemi e la situazione possa migliorare”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy