Perinetti: “Belotti? Per Gattuso era il nuovo Shevchenko, ma Zamparini ama solo certi calciatori”

Le parole dell’ex direttore sportivo rosanero in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it

L’ex direttore sportivo rosanero Giorgio Perinetti, in esclusiva ai microfoni di Mediagol.it, ha parlato della cessione di Andrea Belotti e di quanto nelle ultime stagioni abbia fatto bene. “Vendere Belotti a quel prezzo al Torino il più grande errore della gestione Zamparini a Palermo? Indubbiamente dispiace che avere in mano un giocatore di quella potenzialità sia stato sottovalutato: adesso l’ha riconosciuto anche Zamparini. Zamparini è un esteta del calcio, a lui piacciono molto i giocatori sudamericani, i calciatori con la giocata facile, alla Dybala, alla Vazquez, alla Pastore e alla Cavani. Non lo si può di certo biasimare, però ogni tanto bisogna guardare anche ai calciatori che, pur meno esteticamente gradevoli, hanno una grande concretezza. Quando io parlavo con Gattuso di Belotti, lui mi diceva una cosa ‘Io ho visto solamente un giocatore, nella mia carriera da calciatore, che avesse la concretezza, la rapidità e l’intuizione della conclusione a rete di Belotti… sia di testa, che di destro, che di sinistro. Era Andriy Shevchenko’. Il paragone non deve essere irriverente: l’ucraino è un fenomeno, Belotti è un buon giocatore. Però ciò che voleva dire Gattuso è che Belotti ha questa qualità: ovunque si trova, sente la porta. Questo non è pochissimo: ai tempi del Palermo era un giovane da aspettare. Peccato, perché avevamo avuto la fortuna di arrivarci per primi, nonostante la sua precedente squadra, l’Albinoleffe, disti pochi chilometri da realtà come Inter, Milan e Atalanta. Peccato che il Palermo non abbia goduto dei proventi importanti da una cessione di un giocatore che avrebbe fatto sicuramente almeno un altro anno bene a Palermo e, poi, sarebbe andato via. Ma sarebbe andato via a cifre ben diverse da quelle a cui se l’è accaparrato Cairo”.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. spargi49 - 4 anni fa

    Non è una consolazione che ce lo vieni a dire dopo due anni,noi tifosi incompetenti lo abbiamo scritto in questo sito di tenere assolutamente Belotti.Un DS con le palle avrebbe lottato anche minacciando le dimissioni

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Samuele Martorana - 4 anni fa

    I zingari

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy