Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

palermo

Palermo, Valente l’uomo in più di Baldini: l’esterno ritrova in panchina il suo maestro

Palermo, Valente l’uomo in più di Baldini: l’esterno ritrova in panchina il suo maestro

L'esterno e il neo tecnico rosanero ripartiranno dal loro rapporto di fiducia dentro e fuori dal campo per riprendere per mano il Palermo nel girone di ritorno di Serie C

Mediagol (ls) ⚽️

"Il link tra il passato recente del Palermo e la squadra che verrà, sarà lui: Nicola Valente, il punto di contatto tra Giacomo Filippi e Silvio Baldini". Così l'edizione odierna de La Gazzetta dello Sport, che mette al microscopio la situazione di Nicola Valente nel nuovo Palermo di Silvio Baldini. Tra i due un rapporto indissolubile di stima reciproca, in campo e fuori, con l'esterno che ha definito il tecnico in diverse occasioni come il maestro della sua carriera. L'uomo in panchina per il quale ha dato di più e che gli ha trasferito maggiori conoscenze calcistiche e umane. Così aveva detto Valente l'anno scorso in un'intervista televisiva, mettendo in luce già in tempi non sospetti l'orientamento morale e psicologico dell'allenatore toscano all'interno di un gruppo squadra.

Sarà proprio l'esterno ex Carrarese l'uomo chiave di Baldini, sia tatticamente che all'interno dello spogliatoio. Con lui Valente dovrebbe tornare ad essere una delle frecce dell'attacco rosanero, come da precedenti risalenti proprio ai tempi di Carrara. Ma il ruolo, fuori dal campo, potrebbe fare altrettanto la differenza, per quel che riguarda la trasmissione delle idee del neo tecnico a tutto l'organico rosanero, in cerca di nuove certezze dopo l'addio di Filippi e un cambio di guida tecnica al giro di boa della stagione.

"Anche con Boscaglia aveva iniziato in quella posizione di campo, ma l'exploit è arrivato quandoFilippi è subentrato all'allenatore gelese e Valente dall'oggi al domani si è ritrovato a giocare qualche metro più indietro, da centrocampista tutto fascia, anche con compiti difensivi", prosegue il quotidiano, che spiega come l'avanzamento offensivo che Baldini applicherà alla posizione del numero 30 rosanero potrà risultare fondamentale per tessere nuove trame di gioco nell'ultimo quarto di campo.

tutte le notizie di