Palermo, Orlando: “Cancellata assurda retrocessione. Serie A? Solo rimandata di un anno”

Palermo, Orlando: “Cancellata assurda retrocessione. Serie A? Solo rimandata di un anno”

Il primo cittadino palermitano soddisfatto della sentenza della Corte Federale d’Appello: rosanero in B, scacciato l’incubo retrocessione

Il Palermo resta in Serie B.

Il popolo rosanero festeggia per esser riuscito a scampare l’incubo della Serie C. In primo grado la società di viale del Fante era stata condannata all’ultimo posto in classifica con la conseguente retrocessione in Serie C. Nella giornata di ieri, però, il tutto è stato ribaltato con il Palermo penalizzato di 20 punti in classifica nel campionato appena concluso. Soddisfatto della sentenza di secondo grado anche il primo cittadino palermitano, Leoluca Orlando: “La giustizia sportiva ha cancellato l’assurda retrocessione in Serie C, che non avrebbe tenuto in alcun conto i risultati sportivi raggiunti dalla squadra“.

In campo il Palermo aveva conquistato i playoff, avendo chiuso la stagione al terzo posto in classifica alle spalle di Brescia e Lecce. Adesso dalla prossima stagione i rosanero tenteranno nuovamente di raggiungere la massima serie: “Nel confermare la vicinanza della città e dell’amministrazione ai colori rosanero – conclude il sindaco – crediamo che la promozione sia solo rimandata di un anno“.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. enzovinci121_252 - 1 anno fa

    Io non festeggio affatto….l’ingiustizia rimane e rimangono i danni e il comportamento vergognoso delle altre società e delle istituzioni del calcio…Palermo derubata e violentata deve gridare VENDETTA e ottenere giusti risarcimenti. Continui la mobilitazione per indagare sui bilanci di tutte le società di A e di B.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy