Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

FOCUS

Palermo, Nicola è sempre… Valente! L’ex Carrarese jolly e chiave per Baldini

Palermo, Nicola è sempre… Valente! L’ex Carrarese jolly e chiave per Baldini

Ritorno al passato: Nicola Valente ritrova Silvio Baldini dopo l'avventura alla Carrarese. E ora può diventare più decisivo...

Mediagol (nc) ⚽️

E' diventato uno dei calciatori più incisivi e determinanti dopo l'infortunio e l'addio di Lorenzo Lucca. Stiamo parlando di Nicola Valente. Sei i gol messi a segno nel corso del campionato di Serie C 2020-21 dal classe 1991, il cui rendimento è stato uno dei pochi riferimenti certi, lineari e costanti di una stagione caratterizzata da alti e bassi. Parlando poco, lavorando tanto.

La duttilità è uno dei suoi punti di forza. Esterno alto a tutta fascia nel 3-5-2 o nel 3-4-2-1, mezzala, attaccante esterno nel 4-2-3-1, terzino sinistro nella linea a quattro in caso di necessità. Un vero e proprio "jolly", un tuttofare. Pedina fondamentale nello scacchiere di Boscaglia prima e di Filippi poi, per la sua innata capacità di svolgere efficacemente entrambe le fasi di gioco; giocatore performante e completo sotto il profilo tattico, in grado di conferire alla squadra equilibrio ed incisività.

Adesso, per Valente si prospetta un ennesimo cambio di ruolo. Un ritorno al passato nel nuovo Palermo di Silvio Baldini. Il calciatore nativo di Zevio tornerà a fare l'esterno d'attacco, come ai tempi di Carrara, quando giocava sia a destra, sia a sinistra, nel 4-2-3-1 dello stesso Baldini. I due, legati da una profonda stima reciproca, si sono già sentiti per gli auguri di Natale prima dell'arrivo del tecnico originario di Massa nel capoluogo siciliano. "Con me ha sempre giocato da esterno, o alto in un 4-3-3, o ancora da quinto in un 3-5-2. Alla Carrarese l'ho sempre utilizzato in un 4-2-3-1, a sinistra o a destra", ha dichiarato Baldini nel corso della conferenza stampa di presentazione.

Lo stesso Valente, di recente, ha speso parole al miele nei confronti del nuovo allenatore del Palermo: "Io ho avuto la fortuna di avere tutti allenatori validi, per la loro storia, per quel che hanno fatto, però se devo dirti un nome faccio quello di Silvio Baldini, un uomo che mi ha dato tanto nei due anni passati insieme - ha dichiarato di recente ai microfoni di 7Gold -. Far due anni insieme con lui ti fa crescere molto soprattutto come uomo perchè è una persona che ha fatto tantissimo anche in Serie A. Sono stato fortunato ad essere alla Carrarese nel periodo in cui c’era lui e per lui davo tutto. Baldini è stato un pilastro per quella società, ha portato la Carrarese ad un certo livello anche a livello nazionale".

Inoltre, la nascita nel capoluogo siciliano della figlia Stella Zoe ha ulteriormente cementato il rapporto tra Valente e la città di Palermo: "Voglio che i tifosi un domani mi ricordino per il cuore che metto. Se mi dicessero resta qua, firmerei subito. È ovvio che vorrei firmare il rinnovo, ma è lo slancio in più per guadagnarmi la conferma. Devo convincere la società con le prestazioni", sono state le sue parole. E la conferma il numero 30 del Palermo se la sta guadagnando proprio sul campo, nonostante la trattativa di rinnovo sia ancora in stand-by.

Intanto Valente è pronto ad essere ancora più decisivo...