Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

Barbera

Palermo, il ‘Barbera’ fortino da capolista: i tifosi l’arma in più dei rosanero

Palermo, il ‘Barbera’ fortino da capolista: i tifosi l’arma in più dei rosanero

Il Palermo targato Giacomo Filippi ha una marcia in più quando gioca tra le mura amiche del 'Renzo Barbera', con la ritrovata spinta del pubblico che risulterà fattore decisivo per il prosieguo della corrente stagione agonistica

⚽️

"Se si giocasse solo al «Barbera», il Palermo sarebbe capolista. Le due facce della squadra di Filippi sono tutte nella classifica: in casa, imbattibile e imbattuta; in trasferta, ancora a secco di vittorie". Così l'edizione odierna del Giornale di Sicilia, che punta i riflettori sul rendimento estremamente positivo del Palermo di Giacomo Filippi nei match interni giocati al 'Renzo Barbera'. L'impianto di Viale del Fante sembrerebbe essere tornato in questa stagione il fortino inespugnabile che ha fatto le fortune dei rosanero in diverse annate sportive. Lo dicono i numeri e la classifica, che sarebbe ben diversa se i siciliani avessero mantenuto lo stesso rendimento anche lontano dal capoluogo dell'isola.

Dieci  punti e nessuna sconfitta incassata nel proprio stadio, a fotografare un fattore quanto mai importante e decisivo in termini di risultati e prestazioni. Dieci sono anche i punti collezionati dal Bari capolista nel suo San Nicola, a dimostrazione che con qualche successo in più conquistato in trasferta il Palermo sarebbe in lotta per un posto al vertice.

"Anche senza il pubblico delle grandi occasioni, il Palermo in casa è riuscito a mostrare tutto il suo potenziale, al netto di qualche distrazione difensiva che avrebbe potuto avere conseguenze ben più nefaste". Prosegue così il GdS, sottolineando come anche la maggiore affluenza del pubblico - in ragione al ritorno della Sicilia in zona bianca - potrà avere un peso specifico significativo nei successivi impegni casalinghi dei rosanero. 4.762, infatti, i tifosi accorsi in extremis in seguito all'ordinanza firmata venerdì dal ministro della Salute e che ha riportato l'isola nella fascia più bassa di rischio, consentendo l'accesso a quasi il doppio dei 2500 tifosi previsti in zona gialla. Numeri diversi, ma ancora non all'altezza delle grandi occasioni.

"La riapertura al 75% significa aprire potenzialmente le porte a oltre 27 mila spettatori. Aprendo solo l’anello inferiore, sarebbero comunque 13 mila", conclude il quotidiano, con il 'Barbera' che - ad onor di numeri e prestazioni - sembra pronto a ritornare il fortino inespugnabile che contribuiva a rendere grandi le stagioni sportive del Palermo.

tutte le notizie di