Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

Il ribaltone

Palermo, Ferrari e la scommessa Sella: il ribaltone in panchina ha già funzionato

In passato due allenatori del Palermo hanno centrato il salto di categoria dalla Serie C ai cadetti da subentrati a stagione in corso

Mediagol ⚽️️

"Entrare in corso d’opera per andare in Serie B. Nella storia del Palermo, è già successo. Mai tramite i play-off, questo va detto, ma se Baldini dovesse compiere l’impresa, non sarebbe il primo tecnico rosanero a centrare il ritorno tra i cadetti da subentrato", apre così l'edizione odierna del noto quotidiano "Giornale di Sicilia" che focalizza la propria attenzione sui ribaltoni in panchina nella storia del club siciliano che hanno sortito l'effetto sperato.

Il caso più clamoroso risale a quando Ezio Sella, a due giornate dal termine, prese in mano le redini di una squadra che aveva già la testa ai playoff compiendo - complice la sconfitta del Messina all'ultima giornata sul campo dell'Avellino - un vera e propria impresa riuscendo ad ottenere la promozione diretta in Serie B. Invece "nel 1990, il Palermo (al terzo anno di C-1 dopo il fallimento) decise di dare una scossa in panchina dopo sole quattro giornate. Via Liguori, dentro Ferrari e per i rosa la stagione si chiuse al secondo posto dietro alla Casertana, quanto bastava all’epoca per festeggiare la promozione in cadetteria", prosegue il Gds.

Questo, ovviamente, ben prima che si abbattesse il «ciclone» Zamparini dalle parti di Viale del Fante. Con l'ex patron rosanero gli avvicendamenti in panchina divennero prassi a tal punto che è tutt'ora complicato distinguere tra effetti raggiunti o meno. I due subentranti più vincenti sono, di certo, Delio Rossi e Beppe Iachini. Il primo dopo aver preso il posto di Mangia sfiorò la qualificazione in Champions League e raggiunse una finale di Coppa Italia (persa poi contro l'Inter). Il secondo subentrò a Gattuso e portò il Palermo in Serie A dopo un'annata straordinaria.