Palermo, emessa con data odierna la fideiussione da Lev Ins: ecco chi è il garante

Palermo, emessa con data odierna la fideiussione da Lev Ins: ecco chi è il garante

Lev Ins avrebbe emesso la fideiussione del Palermo: il garante è Benedetto Mancini, ex presidente del Latina nel 2017, anno del fallimento

Lev Ins avrebbe emesso la fideiussione del Palermo.

L’incontro, avvenuto questa mattina, tra gli esponenti della società bulgara e il patron rosanero Salvatore Tuttolomondo ha generato i suoi frutti: la fideiussione da 800 mila euro sarebbe infatti stata emessa con data odierna a fronte di un corrispettivo di circa 30.000 euro. Il garante, secondo quanto riportato da Tuttomercatoweb.it, è Benedetto Mancini, ex presidente del Latina. Mancini acquisì le quote del club nerazzurro nel 2017 all’asta, per la cifra di 682 mila euro, dopo che il Tribunale di Latina aveva decretato il fallimento della società concedendo l’esercizio provvisorio per poter concludere la stagione. Tuttavia, tale era ebbe vita brevissima. Infatti, l’acquisto non venne portato a compimento e nelle successive aste nessun altro imprenditore presentò offerte per rilevare le azioni. Nella stagione successiva, dunque, la squadra non venne iscritta al campionato di Serie C.

Palermo, caso iscrizione: riunione in corso, Tuttolomondo a Roma per la fideiussione. Le ultime

Benedetto Mancini è quindi una figura vicina alla società bulgara che ha emesso la fideiussione, ma anche al Palermo. Infatti, egli conosce bene il direttore generale Fabrizio Lucchesi, che ricopriva il medesimo ruolo al Latina nella stagione 2016-17, conclusasi con il fallimento dei Pontini.

Palermo, rebus fideiussione: “Ci hanno truffati. Iscrizione incompleta, adesso Tuttolomondo…”

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy