Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

il calendario

Palermo, dal Picerno al Catania e Bari: lo sprint finale è tutto in salita

Palermo, dal Picerno al Catania e Bari: lo sprint finale è tutto in salita

Il terzo posto è a due punti, ma nelle ultime quattro giornate il calendario è tutt'altro che semplice...

Mediagol ⚽️

"Palermo, lo sprint finale è tutto in salita". Titola così l'edizione odierna del "Giornale di Sicilia", che punta i riflettori sui prossimi impegni ufficiali che vedranno protagonisti i rosanero. "Quattro partite per tentarle tutte". Grazie alla vittoria conquistata contro il Taranto, il Palermo è certo di rientrare tra le prime dieci e di partecipare ai playoff. Ora l'obiettivo è quello di centrare il miglior piazzamento possibile. Seconda e terza classificata, infatti, accederanno di diritto alla fase nazionale, mentre la quarta dovrà disputare un solo turno preliminare. Le squadre che si classificheranno dal quinto posto in giù torneranno in campo subito: l'1 maggio, una settimana dopo la fine della regular season.

"Aveva tutto nelle proprie mani, il Palermo, nella corsa al terzo posto". Sarebbe bastata una vittoria contro Fidelis Andria, Potenza e Paganese, invece sono arrivati tre deludenti pareggi. Al momento, i rosanero distano appena due punti dal terzo posto, occupato attualmente dall'Avellino. Il destino, dunque, dipende dalle avversarie. In primis, quelle che hanno una partita in meno. Ovvero Monopoli e Virtus Francavilla.

In caso di vittoria contro il Taranto, il Monopoli scavalcare l’Avellino e si porterebbe a -1 dal Catanzaro secondo. "Lo scontro diretto al 'Veneziani' col Palermo, però, può dare uno scossone lì in alto", prosegue il noto quotidiano. La Virtus Francavilla, invece, sotto il Palermo di due punti, deve recuperare la gara con la Turris.

"Non è un Palermo che può adagiarsi, dopo il successo col Taranto. Il clima teso, dopo una goleada in casa, dice parecchio di quale aria si respiri nello spogliatoio rosanero. Il faccia a faccia tra De Rose e Marconi, al termine di una partita senza storia, è un segnale di tensione che arriva in un ambiente già di per sé poco sereno, tra contestazioni, striscioni e spalti deserti. Eppure, è proprio tra le mura amiche che il treno per il terzo posto farà due fermate cruciali", si legge. Il Palermo, al "Renzo Barbera", affronterà il Picerno (domenica alle ore 14:30) ed il Catania. In trasferta, due scontri diretti: contro il Monopoli ed il Bari.

tutte le notizie di