Palermo-Catania, si torna al “Barbera” dopo i casi Covid: sarà un derby anomalo

Il derby di Sicilia è in programma lunedì sera allo Stadio “Renzo Barbera”

“Casa dolce casa, si torna al Barbera dopo i casi Covid”.

Titola così l’edizione odierna del “Giornale di Sicilia”. La squadra guidata dal tecnico Roberto Boscaglia si prepara a tornare al “Renzo Barbera”, dove lunedì sera andrà in scena il derby di Sicilia. Ciò non accadeva dalla seconda giornata, quando i rosanero – all’esordio casalingo in campionato – hanno affrontato l’Avellino, maturando una pesante sconfitta. Da lì in poi, alla luce dei diciannove casi di positività al Coronavirus riscontrati nel gruppo squadra, Mario Alberto Santana e compagni non hanno avuto più la possibilità di giocare fra le mura amiche del “Barbera”, ritenuto negli anni una vera e propria “fortezza”. 

Un derby anomalo, quello in programma domani. In occasione della sfida contro il Catania, per la prima volta, i tifosi non saranno presenti sugli spalti. Ma sarà comunque un vero e proprio ritorno a casa, considerando che il Palermo, in questo avvio di stagione, ha sempre dovuto giocare lontano dal capoluogo siciliano.  I rosa sono ancora alla ricerca della prima vittoria ed il pareggio conquistato in extremis lo scorso weekend contro il Catanzaro in doppia inferiorità numerica sembra essere un segnale d’orgoglio incoraggiante in vista di questo importante crocevia stagionale. D’altra parte, l’imperativo della compagine rosanero è quello di cambiare l’attuale trend.

Intanto, negli ultimi giorni, con la chiusura del bar, lo stadio è diventato un vero e proprio “fortino blindato”, “il campo base della squadra”. Il Palermo, infatti, al momento non può allenarsi a  Carini.  “Una protezione in più, da aggiungersi al silenzio post-Catanzaro. Domani in ballo ci sono i primi punti interni della stagione e non sono ammessi cali di tensione”, conclude il noto quotidiano.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy