Palermo-Catania, Accardi a cuore aperto: “Sognavo da 25 anni di giocare il derby, ma questo virus…”

Il post pubblicato dal difensore del Palermo su Instagram

Sognava di giocare il derby di Sicilia sin da bambino.

Stiamo parlando di Andrea Accardi. Il difensore del Palermo, tra i sette calciatori risultati nuovamente positivi al Coronavirus dopo l’ennesimo ciclo di tamponi, sarà costretto al forfait. Il classe 1995 faceva il raccattapalle quando Javier Pastore siglò la tripletta proprio contro il Catania. E oggi avrebbe potuto disputare il suo primo derby tra i professionisti. Tuttavia, il virus lo ha fermato ancora una volta.

“L’ho sognata tutte le notti, ho fatto il conto alla rovescia ogni maledetto giorno. Ho esultato, pianto, ti ho vissuto sugli spalti, ti ho vissuto da bambino nato e cresciuto per strada che sognava prima o poi di poterlo giocare e avrei dato qualsiasi cosa anche per un solo secondo di una partita così speciale che aspettavo da 25 anni come calciatore e da sette anni come tifoso. Purtroppo questo maledetto virus continua a metterci il bastone tra le ruote ma sono sicuro che chi scenderà in campo onorerà chi oggi non è disponibile per essere in quel rettangolo verde. Comunque vada sono sicuro che usciremo a testa alta perché questo gruppo, questa famiglia, lotta e combatte contro tutto e tutti. Forza ragazzi”, ha scritto Accardi sul proprio account Instagram.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy