Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

ITALIA

Italia, Mancini apre a Lucca: “Lorenzo avrà le sue chance, ora serve all’Under21”

Italia, Mancini apre a Lucca: “Lorenzo avrà le sue chance, ora serve all’Under21”

Il Ct dell'Italia, Roberto Mancini, ha rilasciato alcune dichiarazioni analizzando la sconfitta contro la Spagna, soffermandosi anche sull'ex rosanero, Lorenzo Lucca, riguardo una sua possibile convocazione per i prossimi impegni degli Azzurri

⚽️

Il commissario tecnico della Nazionale italiana, Roberto Mancini, ha parlato a margine del Festival dello Sport in corso di svolgimento a Trento, analizzando la sfida persa dall'Italia nella semifinale di Nations League contro la Spagna, soffermandosi anche su Mario Balotelli e sull'ex attaccante del Palermo, Lorenzo Lucca. In merito a una possibile convocazione del calciatore attualmente in forza al Pisa per i prossimi impegni degli Azzurri l'ex tecnico del Manchester City si è così espresso: "L'atteggiamento della squadra non è stato sbagliato, sono 20 anni che la Spagna gioca meglio di chiunque, tecnicamente parlando. Sapevamo avrebbero avuto più possesso palla, sono abituati più di noi a mantenerlo. Il primo tempo poteva finire 1-1, poi l'espulsione ha condizionato tutto il secondo tempo, chiaramente. Senza l'espulsione avremo visto un'altra partitaQuesta partita deve darci consapevolezza sulla nostra forza, siamo una grande squadra. Non condivido il parere di chi ha detto che non abbiamo messo impegno o che non abbiamo attaccato abbastanza. In questo momento noi quattro siamo le migliori d'Europa. Ieri erano in campo calciatori che hanno fatto la storia del calcio negli ultimi dieci anni. Belgio? Per noi sarà fondamentale, perché dobbiamo rimanere nelle prime sette del ranking, in vista del Mondiale. Dobbiamo vedere come stanno fisicamente i giocatori. Lucca? Tante volte avremmo voluto chiamare calciatori molto giovani, ma anche l'Under 21 deve qualificarsi nel proprio girone. A malincuore li lasciamo, perché possono migliorare anche solo stando in gruppo. Ci sarà sicuramente occasione. Balotelli? Ho passato tantissimi anni con lui, ora sono vaccinato. Mario ha 31 anni, le porte della Nazionale sono aperte, nessuno è mai stato dimenticato. Valuteremo tutte le situazioni che possano essere positive per la squadra".

tutte le notizie di