Foschi: “Palermo non è diventato un ufficio di svendita. Rispoli, Jajalo e Nestorovski…”

Foschi: “Palermo non è diventato un ufficio di svendita. Rispoli, Jajalo e Nestorovski…”

Le parole di Rino Foschi, direttore dell’area tecnica del club rosanero

Il punto di Rino Foschi.

Il direttore dell’area tecnica della società rosanero, intervenuto ai microfoni di PalermoToday, fa un bilancio a 360 gradi della situazione in casa Palermo, parlando del futuro dell’allenatore Bruno Tedino e del calciomercato dei siciliani, tra entrate ed uscite, in vista del prossimo torneo di Serie B.

Di seguito un estratto delle dichiarazioni rilasciate dal dirigente del club di Viale del Fante: “Rispoli, Nestorovski e Jajalo, così come magari altri giocatori, sono ancora a tutti gli effetti dei tesserati del club rosaneroNon è che siccome il Palermo ha mancato la promozione è diventato un ufficio di svendita. Non mi piace parlare di loro come se fossero partenti al cento per cento. Vendere sì, ma a delle condizioni adeguate per tutti. Rispoli ha fatto delle richieste anche in virtù del nuovo modulo con cui giocherà mister Tedino. Il 4-3-1-2 non è uno schieramento che gli si addice, in quanto sulla fascia Rispoli si trova meglio in un 3-5-2. Poi c’è un mercato aperto, può succedere di tutto“.

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Maurizio Messina - 1 anno fa

    A noi tifosi sembra così,vendite e svendite

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy