Filippi: “Palermo non è Lucca-dipendente. Classifica? Abbiamo un obiettivo, il settimo posto…”

Le dichiarazioni live in conferenza stampa del tecnico del Palermo, Giacomo Filippi

Palermo

Poco più di ventiquattro ore e sarà Monopoli-Palermo.

Mercoledì 7 aprile, alle ore 15.00, allo Stadio “Vito Simone Veneziani”, Alberto Pelagotti e compagni affronteranno gli uomini di Giuseppe Scienza. Una sfida analizzata dal tecnico del Palermo Giacomo Filippi, intervenuto in conferenza stampa alla vigilia del match valido per il recupero della 32a giornata del Girone C di Serie C.

“Non c’è stata una frattura tar il gruppo e mister Boscaglia, a volte basta poco per toccare le corde giuste. A volte devi anche essere otturato per entrare nella testa dei ragazzi, è innegabile che negli anni precedenti non si era mai tappato e anzi avevamo raggiunto risultati importanti. In questa esperienza forse non abbiamo fatto benissimo nella gestione dei calciatori, il lavoro dello staff fin dall’inizio è stato certosino. Abbiamo fin da subito lavorato su aspetti semplici perchè in questi casi complicare le cose è più semplice del previsto. Obiettivo settimo posto? Puntiamo più in alto possibile e di conseguenza a migliorare la classifica, dobbiamo dare continuità e certezze. Lavoriamo su questo e solo attraverso prestazioni possiamo ottenere il risultato previsto, non dobbiamo pensare di aver fatto qualcosa di eccezionale perchè direi che abbiamo fatto a malapena il nostro”.

Chiosa finale su Lucca: “Lucca dove può arrivare? Lorenzo è un elemento importante per il calcio italiano e uno dei ’00 che si sta mettendo in mostra. Ha delle caratteristiche particolari ed eccezionali per il ruolo che ricopre, si allena bene ed è una persona che si fa volere bene e sta bene in gruppo. Può solo migliorare giorno dopo giorno, la cosa importante è che si applichi sempre di più. Il Palermo comunque non è Lucca-dipendente, è una freccia al nostro arco che cerchiamo di sfruttare al massimo”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy