Filippi: “Non meritavamo la sconfitta, ecco in cosa dobbiamo migliorare. Pelagotti e il gol di De Paoli…”

Le parole del tecnico del Palermo a margine del ko rimediato contro il Monopoli

palermo

Il Palermo cade sul campo del Monopoli.

E’ un tonfo pesante quello maturato questo pomeriggio dai rosanero che, nel recupero della 32a giornata del girone C di Serie C, crollano sul campo di un Monopoli falcidiato dal Covid-19 e falliscono l’aggancio all’ottavo posto. Inutile il gol del momentaneo vantaggio di Somma: i biancoverdi, nella ripresa, agguantano infatti il pari al 43° per poi trovare la rete del 2-1 nei minuti finali. Un ko commentato al triplice fischio dal tecnico della compagine siciliana, Giacomo Filippi, intervenuto in mixed-zone.

“Dopo l’1-1 siamo andati avanti e abbiamo avuto anche l’occasione con Broh per segnare di nuovo. Poi abbiamo subito una ripartenza che ha concretizzato la rete del vantaggio dei pugliesi, l’unica nota positiva è che dopo il pari abbiamo provato a vincerla e invece abbiamo perso. Magari non meritavamo la vittoria, ma neanche la sconfitta. Il ritmo gara lo dà che ha la palla, nel primo tempo abbiamo manovrato noi, siamo stati molto pazienti e non abbiamo forzato le giocate. Avremmo dovuto alzare i ritmi nella ripresa, invece loro si sono alzati e abbiamo subito diverse ripartenze. Gol di De Paoli? Non credo che Pelagotti potesse fare qualcosa, mi è sembrato un tiro violento. Non credo che nel primo tempo la prestazione sia da gettare via, ricordiamo che in campo ci sono anche gli avversari. Bisogna trovare gli spazi con pazienza, l’involuzione la vedo sotto l’aspetto dell’atteggiamento rispetto alla sfida contro la Casertana. Questa è stata una partita che nascondeva tante insidie soprattutto che è da 15 giorni che si parla della situazione in casa Monopoli a causa del Covid. Si saranno allenati poco, ma c’è da dire che a volte la forza morale conta più di quella fisica. Una partita che era dalla nostra parte l’abbiamo persa, questi sono match che si devono portare a casa anche in maniera sporca. È lì che dobbiamo battere di più”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy