Filippi: “Arrivare settimi cambia il mondo. Palermo sottovalutato? E’ un bene, la Primavera…”

Le dichiarazioni live in conferenza stampa del tecnico del Palermo, Giacomo Filippi

Palermo

Poco più di quarantotto ore e sarà Virtus Francavilla–Palermo.

Manca sempre meno a Virtus Francavilla-Palermo, match in programma domenica 2 maggio alle 20.30 allo Stadio “Giovanni Paolo II”. I rosa, voleranno in puglia, con l’obiettivo di agguantare il settimo posto che significherebbe primo turno dei playoff da giocare al “Barbera” con due risultati utili su tre. In tal senso, il match contro i biancazzurri, assumerà un’importanza particolare per la compagine siciliana. Lo sa bene Giacomo Filippi che, intervenuto nella consueta conferenza stampa pre-gara, ha invitato i suoi a tenere alta l’attenzione.

“Ritengo che tutte le partite siano difficili, è normale che le motivazioni faranno la differenza. Il Foggia avrà una gara ostica contro il Catania, così come noi che affronteremo una squadra complicata. La nostra sarà una partita determinante: arrivare settimi o ottavi cambia il mondo. In casa avresti due risultati utili su tre, mentre fuori sei costretto ad andare a vincere. I ragazzi sanno che dovranno fare una partita intensa, di sacrificio e di sofferenzaPalermo sottovalutato? Magari è un bene, sappiamo quanto valiamo e siamo sicuri di essere una squadra caparbia. Affronteremo ogni partita come se fosse l’ultima. Se poi ci sottovalutano pazienza, il campo darà come al soluto il verdetto. Primavera? Vi sono dei ragazzi molto validi: da Di Pisa a Morello fino ad Aziz Tourè; stiamo valutando, se dovesse servire, di attingere dalle nostre giovanili. Valuteremo ogni possibilità essendo sempre in contatto con la nostra dirigenza”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy