palermo

Filippi: “Accardi molto bene, lo ringrazio per una cosa. Ritmi? Bisogna tenerli alti”

Filippi: “Accardi molto bene, lo ringrazio per una cosa. Ritmi? Bisogna tenerli alti”

Le parole del tecnico rosanero alla vigilia della sfida di campionato interna contro il Potenza

Mediagol (ls) ⚽️

Bisogna sempre correggere qualcosa, stiamo lavorando tanto.

Queste le parole di Giacomo Filippi, intervenuto al termine della sfida di Serie C contro il Monopoli, terminata con il punteggio di 2-1 in favore dei rosanero. Il tecnico del Palermo ha voluto analizzato con lucidità la gara del 'Renzo Barbera', che ha mostrato un sostanziale equilibrio tra le due compagini in campo, ma che ha visto i siciliani trionfare al minuto 88 grazie alla rete di Brunori. L'attaccante italo-brasiliano ha consegnato alla compagine rosanero i tre punti che valgono il secondo posto a meno quattro punti dal Bari.

Nella canonica conferenza stampa di fine gara, Filippi ha analizzato la gara, prendendo in esame anche la prestazione di Andrea Accardi, schierato tra i titolari per la prima volta in questa stagione. Ecco, di seguito, le sue parole: "Accardi? Andrea ha fatto molto bene, non si può mai rimproverare sotto l'aspetto della tenacia e dello spirito. Era tanto che non giocava e lo ha fatto in un ruolo che non è propriamente suo, lo devo ringraziare per la tenuta e per quanto riguarda gli errori tecnici ci possono anche stare. Bisogna sempre migliorare e correggere tante cose, a me piace che gli esterni giochino alti e quindi servirà essere sempre più precisi sotto questo aspetto. Dobbiamo tenere sempre i ritmi alti sia nello sviluppo del gioco che nel possesso di palla, altrimenti rischiamo di essere troppo prevedibili. Stiamo lavorando in questo e speriamo di poter migliorare, sono sicuro che questa caratteristica sia nelle nostre corde. Ammonizione? Ho preso il cartellino perché ho protestato per un fallo subito da Valente senza che l'avversario fosse ammonito, poi Almici qualche azione dopo ha preso subito ammonizione. Mi sembra che ogni tanto potremmo anche essere tutelati non su decisioni definitive ma anche su falli in mezzo al campo. Magari mi serve fare un aggiornamento in tal senso (ride ndr)".