Fallani, la carica del giovane portiere: “Palermo, voglio la B da protagonista. Pelagotti sa…”

Fallani, la carica del giovane portiere: “Palermo, voglio la B da protagonista. Pelagotti sa…”

Il giovane estremo difensore rosanero traccia un bilancio dell’ultima stagione

“Sarò ancora il cucciolo di questa squadra ma vorrei ritagliarmi uno spazio e salire in B da protagonista. Alberto ne è a conoscenza (sorride, ndr). Mi ha messo sotto perché arrivassi in forma per il ritiro. E’ stato fondamentale per la mia crescita. Mi tartassava e lo fa ancora. Gliene sono grato”.

Così Mattia Fallani durante un’intervista concessa ai microfoni del “Corriere dello Sport” in cui, il giovane portiere, si racconta a 360°. Diversi i temi affrontati dall’estremo difensore rosanero che, a pochi giorni dal ritorno in città della squadra dopo il ritiro pre-campionato svoltosi a Petralia Sottana dal 24 agosto all’11 settembre, ha ripercorso alcune tappe della sua carriera non nascondendo le sue ambizioni in vista della prossima stagione.

“Mi fratturai l’omero giocando con gli amici in spiaggia. I medici dissero che era la fine. Avevo paura, il mio sogno sembrava svanito. Invece eccomi qua”. Poi, dopo 8 anni di Fiorentina, la scelta difficile ma convinta di lasciare il settore giovanile della Fiorentina e tentare un’altra strada.

“L’anno scorso – ha continuato Fallani – ero sul punto di andare in prestito vicino casa, al San Donato Tavarnelle di D giusto per essere titolare, quando il procuratore mi chiama: “Mettiti a sedere, il Palermo ti vuole!”. Rispondo: ‘Prendo la bici, vado di corsa’. Dal tornare a casa a ritrovarmi in rosanero è stata una sorpresa straordinaria. Sempre fra i dilettanti, ma qui, ho vissuto emozioni uniche e sono strafelice di essere tornato”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy