Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

PALERMO

City Group, Galassi: “Orgogliosi del Palermo, playoff non erano nei piani. Corini…”

Palermo
Le parole del membro del board del City Football Group: "Non puoi cambiare seguendo l'istinto. Il nostro piano era quello di consolidarci e rimanere in Serie B".
Mediagol ⚽️

"Non è tutto quello che si gioca nei novanta minuti, è molto quello che c'è dietro i novanta minuti. Noi abbiamo una filosofia molto semplice. Tu non puoi pensare di invertire il corso di una gestione aziendale, di modificare i vertici, se li cambi ogni sei mesi, ogni anno o due. Devi lasciare loro il tempo di lasciare un'impronta, di programmare un lavoro". Lo ha detto Alberto Galassi, intervistato ai microfoni di "Radio 24". Diversi i temi trattati dal consigliere d'amministrazione del Palermo FC e membro del board del City Football Group: dalla scelta di confermare Eugenio Corini alla guida tecnica della prima squadra, alla finale di Champions League tra Manchester City e Inter, in programma il prossimo 10 giugno a Istanbul.

"Noi siamo orgogliosissimi di avere il Palermo Calcio in Italia, perché secondo noi ha un potenziale enorme il Palermo come gruppo City. Noi abbiamo scelto Corini allenatore e Corini sarà l'allenatore del City Group a Palermo. Non è che ogni volta che vinci o perdi... Noi non siamo finiti ai playoff per aver giocato molto male un tempo dell'ultima partita, ma non era nei nostri piani andarci ai playoff. Il nostro piano era quello di consolidarci e rimanere in Serie B, cosa che abbiamo fatto. Per quanto riguarda il City, quattro allenatori in quindici anni permettono una programmazione di lavoro ed una serenità di lavoro. Le decisioni non si prendono con lo stomaco, si può vincere o si può perdere, ma è importante come vinci e come perdi. Noi teniamo dritta la barra di questa nave anche quando succedono momenti di tempesta. Ne abbiamo perse tante, mica abbiamo vinto tutto. Ma non puoi cambiare seguendo l'istinto, una piazza o seguendo una ragione che non abbia un elemento oggettivo di misurazione. C'è un percorso, si dà fiducia a chi segue questo percorso e si va avanti. Una vittoria del Manchester City in finale Champions sarebbe il coronamento di tanto tanto lavoro", ha concluso Galassi.


tutte le notizie di