Cessione Palermo, colpo di scena: Facile dice che non è la GFSE ad aver comprato il club. In discussione comunicato di ieri?

Cessione Palermo, colpo di scena: Facile dice che non è la GFSE ad aver comprato il club. In discussione comunicato di ieri?

C’è ancora tanto mistero sui nuovi proprietari inglesi del Palermo Calcio. Intanto, dopo la nota stampa in cui Global Futures Sport & Entertainment si prendeva la paternità dell’acquisto del club, oggi si scopre che il club è stato acquistato da un’altra società

In conferenza stampa non avevano risposto neanche alla semplice domanda di come si chiamasse di preciso la loro azienda, alimentando dubbi e perplessità, ma con un comunicato pubblicato ieri su un sito riconducibile a Clive Richardson e soci, si sono presi la paternità dell’operazione: il sito in questione è raggiungibile tramite l’indirizzo www.globalfuturessports.com e risponde alla Global Futures Sport & Entertainment Ltd., mentre il profilo Instagram è @globalfuturessport, attivo da pochissimi giorni. 

Global Futures Sports & Entertainment 2018-12-09 alle 19.26.52
L’home page del sito della GFSE

Non abbiamo trovato nessuna traccia su Twitter e Facebook, ma questo potrebbe dipendere dal nome abbastanza comune dell’azienda.

instagram-global-future-sports-fake
La schermata di Instagram del profilo Twitter dell’azienda londinese

Ma c’è un colpo di scena che ora complica le cose: le quote dell’Us Città di Palermo, stando a quanto affermato da Emanuele Facile (socio dell’advisor Maurizio Belli in Financial Innovations Team) sarebbero state rilevate da Sport Capital Group Investment e non dalla Global Future Sports Entertainment di cui Clive Richardson e John Michael Treacy fanno comunque parte. Dunque a che titolo ha parlato la GFSE?

A questo punto il comunicato diffuso ieri dalla Global Future Sports Entertainment torna ad avere un valore relativo in quanto se il misterioso atto notarile è stato sottoscritto realmente da Sport Capital Group Investment significa che GFSE non aveva alcuna licenza di parlare a nome e per conto della SCGI.

Il comunicato, infatti, affrontava temi importanti e mandava alcuni messaggi anche abbastanza forti come la notizia di aver scaricato l’ex patron Maurizio Zamparini, così come il consulente Platt. Non solo, anche un’ammissione di colpa: “Abbiamo partecipato ad una conferenza stampa che ha però creato confusione”. Confusione che però che aumentata ogni giorno che passa.

All’interno del comunicato, inoltre, una frase in particolare ha scatenato i dubbi di tifosi e addetti ai lavori:Una volta che la due diligence sarà completata saremo nella posizione di indirizzare tutte le parti rilevanti alla transizione, a livello locale insieme al comune di Palermo e anche con la Figc”. Si parla quindi di “due diligence” da completare.

Significa che stanno effettuando una nuova due diligence, oppure che finora una società intermediaria ha soltanto firmato un pre-contratto vincolato e che quindi i nuovi acquirenti devono ancora valutare in base al completamento di questa due diligence se acquistare il club oppure no?

 

4 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. user-13945235 - 1 anno fa

    Mi sa tanto che questa situazione caro zamparini sia l’ennesima distrazione di danaro?, perché se fosse a sto giro te carcerano sul serio…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Lucka90 - 1 anno fa

    Allo stadio solo quando non verrà fatta totale chiarezza e verrà nominato ufficialmente il nuovo presidente!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. salbar - 1 anno fa

    Zamparini dovrebbe avere la dignità di chiarire a chi ha venduto il Palermo.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. nick - 1 anno fa

    visto che follieri non dava garanzie vorrei sapere quale abbiano dato questi signori a zamparini che non ci capisce manco chi ha acquistato e che cos’è.
    la storia della società quotata a new york si è dimostrata l’ennesima balla

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy