Cavese-Palermo 0-0: rosanero spreconi, Lucca calcia fuori il rigore del possibile vantaggio. Commento primo tempo

Un gol annullato ed un rigore sbagliato: rimpianti rosanero dopo il primo tempo del match contro la Cavese

palermo

Boscaglia lancia un segnale forte e cambia assetto tattico ed interpreti in occasione del primo match dell’anno solare 2021.

Contro la Cavese il Palermo si dispone in campo con un classico 4-3-3 con Martin playmaker in regia affiancato da Odjer e Luperini nel ruolo di intermedi.

Rosanero a caccia di una vittoria che conferisca nuovo slancio ad un percorso fin qui balbettante e intriso di criticità. Numeri e classifica alla mano, l’impegno contro la Cavese è sì insidioso ma comunque ampiamente alla portata di una squadra costruita per centrare almeno l’obiettivo playoff.

Il metronomo francese è la vera grande novità proposta dal tecnico nativo di Gela, conscio di dover garantire una dose più massiccia e ricercata di geometria e fosforo in zona nevralgica, al fine di elevare cifra tecnica e fluidità in sede di impostazione della manovra.

Pelagotti tra i pali, Accardi e Crivello esterni bassi, Lancini e Somma coppia di centrali a completare la retroguardia. Martin polo catalizzatore in mediana, Odjer e Luperini a fungere da mezzali, Valente, Lucca e Kanoute a formare il tridente offensivo.

Il Palermo prova a prendere in mano le redini del gioco con piglio autorevole e fare manovriero ma nei primi dieci minuti non si registrano emozioni di particolare rilievo. Al dodicesimo brivido in casa rosanero, Lancini tocca la sfera indietro per Pelagotti ed una pozzanghera rischia di giocare un brutto scherzo all’estremo difensore ospite che riesce a rimediare. Martin entra fuori tempo per arginare una ripartenza avversaria e si becca un cartellino giallo.

Al ventesimo, il Palermo trova anche il gol del vantaggio, ma la posizione di Valente, bravo a girare in rete di testa un cross di Odjer, viene giudicata irregolare dal direttore di gara e si resta quindi in parità. La Cavese risponde praticamente subito, ma è bravo Pelagotti ad opporsi al colpo di testa di Germinale ed evitare il peggio. Minuti scoppiettanti, con l’ennesimo sussulto rosanero firmato da Lucca che chiama il portiere di casa ad un difficile intervento in presa bassa dopo un bel cross di Valente. Al minuto trentanove, il Palermo confeziona una grandissima chance per sbloccare il risultato: Lucca innesca di sponda la percussione sul binario mancino di Valente che viene steso al suo ingresso in area di rigore. Il susseguente penalty viene calciato malissimo dal classe 2000 che angola troppo il destro, masticando la conclusione e non centrando lo specchio della porta.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy