Casertana-Palermo, i rosanero tornano in campo dopo 21 giorni: per Filippi c’è l’aiuto della cabala

La sfida contro la Casertana è in programma sabato pomeriggio al “Pinto”

“Per Filippi c’è l’aiuto della cabala”.

Titola così l’edizione odierna del “Corriere dello Sport”, che punta i riflettori sulla sfida Casertana-Palermo, in scena sabato pomeriggio allo Stadio “Alberto Pinto”. Dopo ventuno giorni di stop forzato, la compagine rosanero si appresta a tornare in campo. Alberto Pelagotti e compagni affronteranno in quel di Caserta gli uomini di Federico Guidi, con le statistiche che sorridono ai siciliani.

La Campania, infatti, è una regione “portafortuna” per il Palermo: delle cinque vittorie conquistate in trasferta, infatti, quattro sono arrivate proprio contro squadre campane (Juve Stabia, Cavese, Turris e Paganese). “E sul campo della Casertana la compagine di Filippi cercherà di proseguire questo trend positivo”, si legge. D’altra parte, è proprio lontano dal “Renzo Barbera” (contro Catania e Paganese) che i rosanero hanno messo in cassaforte i tre punti, mantenendo la porta inviolata.

Intanto, la squadra è partita alla volta di Caserta giovedì pomeriggio: alle 19 la partenza in pullman (tra i cori di una quarantina di tifosi) dallo stadio direzione porto in vista del viaggio in nave verso Napoli. Tra i partenti anche Marconi, che ha recuperato dalla distorsione alla caviglia, mentre sono rimasti in città De Rose, che dovrà scontare un turno di squalifica, Corrado e Doda. Entrambi torneranno presto in gruppo.

Inoltre, dopo la partita di domani, i calciatori prenderanno nuovamente la nave e domenica mattina si alleneranno allo stadio. Al “Barbera” è in programma una seduta di allenamento anche nella giornata di lunedì, prima della partenza per la sfida contro il Monopoli, in programma mercoledì.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy