Mediagol
I migliori video scelti dal nostro canale

CALCIOMERCATO PALERMO

Calciomercato Palermo, rebus Luperini: Perugia e non solo su jolly rosa. Contratto…

Palermo
La corte del Perugia e vari club di B su Luperini: incedibile per il Palermo ma...

⚽️

Gioielli in vetrina. Nonostante l'intenzione del club rosanero sia quella di blindare gli elementi chiave che hanno spostato gli equilibri, tecnici, strategici e carismatici, nello scacchiere del Palermo di Silvio Baldini, è fisiologico che molti tra i protagonisti dell'esaltante promozione in B di Brunori e compagni divengano oggetto di attenzione di numerose società in sede di calciomercato.

Emblematico il caso di Gregorio Luperini, duttile centrocampista classe 1994, vero ago della bilancia tattico della compagine rosanero che ha sbaragliato la concorrenza nei playoff conquistando meritatamente il salto di categoria. Statura, fisicità, sagacia tattica e straordinari tempi di inserimento: Luperini nasce come intermedio polivalente in una linea mediana a tre, ma può all'occorrenza ricoprire anche il ruolo di interno in un reparto a due. Baldini lo ha letteralmente rivitalizzato sotto il profilo atletico e motivazionale, reinventandolo, con una felice intuizione, anche sul piano della collocazione tattica.

Nel canonico 4-2-3-1 coniato dal tecnico di Massa, l'ex Trapani e Pistoiese ha agito da guastatore, finto trequartista,  nel cuore del tridente offensivo alle spalle di Brunori. Non certo un rifinitore classico, ma una dinamica mezzala d'inserimento, asfissiante in pressione sulla trequarti offensiva, efficace nello schermare e sporcare il primo possesso avversario, abile di sponda e nel gioco aereo, prezioso in sede di cucitura della manovra. Infinito il numero di chilometri percorsi, idem la quantità di palle recuperate in zona calda, spesso letali i blitz e l'attacco degli spazi sui varchi aperti dai movimenti dei compagni. Sette gol e quattro assist ad impreziosire le quarantaquattro presenze complessive in stagione per un calciatore il cui rendimento è cresciuto in modo esponenziale nel corso dei playoff, fino a diventare un fattore decisivo in chiave promozione.

Il Perugia di Castori, che ha già apprezzato doti e spessore del ragazzo nella comune esperienza professionale a Trapani, fa sul serio per aggiudicarsi il cartellino del centrocampista di proprietà del Palermo. Un lauto triennale già pronto sul piatto per un calciatore reputato centrale nel progetto tecnico del club umbro. Almeno altri cinque club che disputeranno con ambizioni di vertice il prossimo torneo cadetto hanno già effettuato più di un sondaggio ed abbozzato proposte concrete, monitorando con attenzione l'evoluzione del rapporto tra il Palermo ed il classe 1994.

La stima di Baldini, umana e professionale, nei confronti del calciatore è nota. Il tecnico toscano vorrebbe ripartire da Luperini in qualità di jolly del reparto nevralgico anche nel prossimo campionato di Serie B.  Una volta ufficializzato il passaggio del pacchetto di maggioranza del Palermo FC al City FootballGroup nel weekend, con annessi insediamento e presentazione del nuovo management di riferimento della prestigiosa holding di proprietà araba, il ds Casatgnini avrà maggiore contezza in materia di budget e margini di manovra, unitamente a più fluidità operativa per definire le questioni prioritarie in ambito mercato.

Nonostante la corte serrata da parte di numerosi club, figlia della sua ottima stagione in maglia rosanero, la priorità di Luperini è quella di verificare se sussistano concreti presupposti per proseguire la sua esperienza in Sicilia. Il contratto che lega il centrocampista al club di viale del Fante scade a giugno 2023. Il Palermo ritiene Luperini pedina fondamentale e giocatore incedibile, ma è presumibile che le parti si confrontino la prossima settimana al fine di trovare un punto di convergenza, provando a gettare le basi per un prolungamento del rapporto contrattuale ad oggi in essere.

Seguiranno aggiornamenti...