Calciomercato Palermo, Jajalo dice sì all’Udinese: Pomini e Rispoli aspettano un segnale

Calciomercato Palermo, Jajalo dice sì all’Udinese: Pomini e Rispoli aspettano un segnale

Il portiere e l’esterno danno priorità ai rosanero, ma il tempo inizia a stringere: anche Aleesami (in scadenza) andrà via

L’attesa prosegue, ma non può durare a lungo. Il Palermo ha dato priorità a direttore sportivo e allenatore nei propri piani per il futuro, ma rischia di perdere per strada i quattro giocatori in scadenza di contratto

Con queste parole si apre l’edizione odierna de Il Giornale di Sicilia, che riporta come uno dei quattro giocatori in scadenza di contratto sia già andato via da Palermo e si tratta proprio di Mato Jajalo, che la prossima stagione la disputerà in Serie A con la casacca dell’Udinese. Gli altri tre calciatori in questione si troverebbero ora, invece, in una vera e propria situazione di stand-by, ma è chiaro come non possano restare in attesa di un segnale dalla società troppo a lungo, visto e considerato che dal 1° luglio saranno liberi di trovarsi un’altra sistemazione:

Anzi, è probabile che per quella data avranno già la certezza di dove giocheranno nel prossimo campionato. Due settimane al massimo, poi pure per la dirigenza di Viale del Fante scatterà l’ultimatum sul futuro di Aleesami, Pomini e Rispoli. Un bivio con due strade nette: da un lato la permanenza a Palermo, a condizioni diverse rispetto a quelle attuali, oppure l’addio che per Jajalo è già definitivo e per il tornante norvegese è questione di giorni. Per gli altri due, invece, rimane uno spiraglio“.

(Calciomercato Palermo, da Nestorovski a Jajalo: ecco tutti i rosa con la valigia in mano…)

L’esperto centrocampista bosniaco sarà ufficializzato in apertura di calciomercato dall’Udinese: il club friulano ha ottenuto un’intesa con il giocatore sulla base di un contratto triennale che gli permetterà di tornare a militare in massima serie dopo due stagioni passate in Serie B con la maglia rosanero. Che la sua esperienza a Palermo si fosse oramai conclusa con la sfida casalinga, valida per l’ultima giornata del torneo cadetto, contro il Cittadella era già divenuto evidente da qualche giorno, ma le tempistiche della trattativa con i bianconeri lasciano intendere come la società siciliana non abbia poi fatto granché per trattenerlo in Sicilia. Sulle sue tracce c’erano pure altre società di Serie A, ma alla fine ha scelto il trasferimento in Friuli. Andrà via anche Haitam Aleesami, ma il suo futuro sarà deciso solo dopo gli impegni con la Nazionale norvegese. Di certo il club di Viale del Fante non intenderebbe rinnovargli il contratto alle cifre attuali ed il calciatore parrebbe essere da diverso tempo alla ricerca di una nuova sistemazione:

Non lo sono invece né Pomini, né Rispoli, che hanno lasciato intendere di voler prendere in considerazione la possibilità di proseguire la propria esperienza a Palermo. Possibilità che nel primo caso potrebbe essere pregiudicata dalla volontà da parte della dirigenza di individuare un profilo più giovane da mettere alle spalle di Brgnoli, mentre per il secondo si ripete un leit-motiv già annunciato in conferenza stampa dalla proprietà: chi vuole restare, deve fare un passo indietro per quanto riguarda le pretese contrattuali. E Rispoli, che porta in dote uno degli ingaggi più onerosi di tutto l’organico, potrebbe diventare un lusso, nonostante la sua volontà di rimanere a Palermo. Di certo, per il momento, i procuratori di entrambi sono in attesa di una chiamata per capire il da farsi. Chiamata che, con ogni probabilità, arriverà solo dopo aver sciolto i nodi relativi a ds e allenatore. Il tempo però stringe e il rischio di arrivare al 1° luglio senza i due senatori è alto. Jajalo ha già tracciato la strada“.

(Calciomercato Palermo, addii da valutare: quale futuro per i “big” rosanero?)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy