Boscaglia: “A Catanzaro sarà un Palermo competitivo, ecco gli uomini a disposizione. Che paura con la Turris, vi racconto tutto”

La conferenza stampa del tecnico rosanero in vista di Catanzaro-Palermo

palermo

Roberto Boscaglia è il protagonista della consueta conferenza stampa di presentazione del match in casa Palermo. Di seguito le dichiarazioni del tecnico rosanero alla vigilia dell’insidiosa trasferta in programma mercoledì 4 novembre contro il Catanzaro allo stadio “Nicola Ceravolo” con inizio alle 17.30.

Io sto bene, partiremo almeno in 17: alcuni si sono aggregati da pochi giorni, altri si sono sempre allenati. Abbiamo una squadra competitiva che andrà a Catanzaro per giocarsi le proprie chance. La squadra è serena e concentrata sulla gara di domani. Questa situazione di emergenza ci deve dare una spinta ulteriore, sappiamo di avere un solo punto in classifica, sappiamo di aver fatto una buona gara a Terni e altre tre gare meno buone, però adesso non bisogna pensare ai problemi, dobbiamo al contrario essere consapevoli delle nostre potenzialità, che sono grandi potenzialità. Gara con la Turris? L’abbiamo vissuta tutti male. In quella giornata abbiamo scoperto di avere più di 10 positivi, ciò nonostante eravamo pronti a giocare. La squadra è scesa in campo e poi alla fine è stato fermato tutto. È stata una giornata strana, una giornata di paura: 8 positivi in un solo giro di tamponi non è stato facile da accettare. Insomma, è stata una situazione strana e difficile, ma ce l’abbiamo fatta, adesso pensiamo al presente. Aldilà delle difficoltà numeriche siamo felici di poter mettere su la squadra per Catanzaro, domani conteranno le motivazioni. Dobbiamo dare più del dovuto, magari qualcuno giocherà in ruolo che non sarà il suo, ma lo farà con grandissima voglia e con grandissima dedizione. Domani dobbiamo essere bravi a fare la nostra grande partita, sapendo che di fronte abbiamo un avversario forte, grande e ferito, quindi dobbiamo essere pronti a ribattere colpo su colpo. Ci aspetta una gran bella partita, dove le motivazioni avranno la scena”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy